Russia: giornalista anti-Putin in fin di vita, forse avvelenato

(AGI) - Londra - Vladimir Kara-Murza, giornalista edaspro critico del Cremlino, si e' misteriosamente ammalatogravemente martedi' sera ed e' ricoverato in  

(AGI) - Londra, 30 mag. - Vladimir Kara-Murza, giornalista edaspro critico del Cremlino, si e' misteriosamente ammalatogravemente martedi' sera ed e' ricoverato in condizionicritiche a Mosca, dove, scrive il Times, si teme possa esserestato avvelenato. Ad esserne convinta e' la moglie Yevgenia. Kara-Murza, che ha doppia cittadinanza, britannica e russa,ha accusato i primi malori dopo che l'Ong per cui lavora, OpenRussia, ha diffuso un film molto critico nei confrontidell'uomo forte della Cecenia, il presidente e fedelissimo diVladimir Putin, Ramzan Kadyrov. Il 33enne giornalista era anche amico di Boris Nemtsov,altro esponente di spicco dell'opposizione russa, ucciso incondizione misteriose tre mesi fa mentre camminava con lafidanzata lungo le mura del Cremlino. L'organizzazione Open Russia e' guidata da un'altra spinanel fianco di Putin, l'ex oligarca Mikhail Khodorkovsky, inauge ai tempi di Boris Eltsin ma caduto in disgrazia conl'avvento al potere di Putin. Khodorkovsky, arrestato per frodefiscale nel 2003, ha subito diverse condanne. Venne rilasciatoa dicembre del 2013 dopo un'amnistia voatta dalla Duma. Daallora vive in Germania. (AGI) .