Lesbo, rivolta nel campo profughi visitato dal Papa

A Moira scontri con la polizia greca intervenuta dopo un tentativo dei migranti di sfondare una barriera

Lesbo, rivolta nel campo profughi visitato dal Papa
Papa Francesco a Lesbo durante la sua visita al campo profughi di Moria (Afp)

Atene - E' scoppiata una rivolta a Moira, sull'isola greca di Lesbo, nel campo visitato recentemente dal Papa dove i migranti aspettano di sapere se verranno respinti in Turchia. I disordini, riferisce la polizia, sono cominciati nella sezione che ospita i minorenni non accompagnati, quando alcuni giovani hanno aperto un foro nella recinzione che li separa dalle altre sezioni. La polizia non ha confermato notizie di feriti ma sui social network sono comparse foto che mostrano diverse persone trasportate su coperte e altre che mostrerebbero un incendio scoppiato nel campo. Sempre stando alle informazioni diffuse sui social, gli agenti hanno lanciato gas lacrimogeni, ma un portavoce della polizia non ha confermato. "Gli scontri continuano, per ora non ho altre informazioni", ha precisato il portavoce. Moira ospita attualmente circa 3.000 rifugiati. Proprio oggi il campo e' stato visitato dal ministro greco per l'Immigrazione Yanis Muzalas, accolto dai rifugiati con lanci di bottiglie d'acqua ma la polizia assicura che non e' stata la visita del ministro a causare le successive tensioni. (AGI)