Riesplode protesta a Ferguson, spari contro 2 agenti

(AGI) - Roma, 12 mar. - Il ferimento di due poliziotti colpitida spari durante una manifestazione anti-razzista fariesplodere le tensioni a Ferguson, il sobborgo alle porte diSt. Louis, dove nell'agosto scorso un agente uccise un 18enneafroamericano disarmato. La polizia ha fermato e stainterrogando tre sospetti e ha parlato di "un agguato" benpianificato, scattato in un momento in cui rimanevano in stradasolo 75 manifestanti e 40 poliziotti. I due poliziotti sonostati feriti davanti al commissariato della cittadina delMissouri intorno a mezzanotte, poche ore dopo le dimissioni delcapo della polizia locale Thomas

(AGI) - Roma, 12 mar. - Il ferimento di due poliziotti colpitida spari durante una manifestazione anti-razzista fariesplodere le tensioni a Ferguson, il sobborgo alle porte diSt. Louis, dove nell'agosto scorso un agente uccise un 18enneafroamericano disarmato. La polizia ha fermato e stainterrogando tre sospetti e ha parlato di "un agguato" benpianificato, scattato in un momento in cui rimanevano in stradasolo 75 manifestanti e 40 poliziotti. I due poliziotti sonostati feriti davanti al commissariato della cittadina delMissouri intorno a mezzanotte, poche ore dopo le dimissioni delcapo della polizia locale Thomas Jackson, in seguito alrapporto del Dipartimento di Giustizia che accusava leautorita' locali di discriminazioni e vessazioni contro gliafroamericani. I due feriti non prestavano servizio a Ferguson:uno dei due agenti, 32enne, e' stato colpito alla guancia,sotto l'occhio destro. L'altro, di 41 anni, e' stato raggiuntoalla spalla e il proiettile e' poi fuoriuscito dalla schiena.Le prime informazioni davano i due poliziotti gravi anche sevigili. In giornata pero' entrambi sono stati dimessi, haannunciato la polizia in un post apparso su Facebook. Lamanifestazione notturna era stata convocata per festeggiare ledimissioni di Jackson, sollecitate da settimane dagli attivistiper i diritti civili. Jackson era stato oggetto di durecritiche nel rapporto del Dipartimento di Giustizia sullediscriminazoni nel sobborgo. Prima di lui si erano dimessi ilcity manager (direttore generale) John Shaw, che ricopriva lacarica dal 2007, e il giudice municipale, Ronald J.Brockmeyer.La manifestazione, a cui partecipavano decine di persone, erainiziata pacificamente, poi c'e' stato qualche disordine e unaventina di poliziotti in tenuta antisommossa sono intervenuti ehanno fermato due persone. Intorno a mezzanotte, quando moltimanifestanti se ne erano gia' andati, si sono sentiti alcunicolpi d'arma da fuoco. Secondo la polizia, chi ha sparato era"embedded", "unito" al gruppo dei manifestanti. Diversa laversione dei presenti: "Chi ha sparato non era tra imanifestanti, era in cima alla collina", ha scritto su TwitterDeRay McKesson, uno degli attivisti sul posto. Lemanifestazioni davanti al commissariato di South FlorissantRoad sono ormai diventate una routine. Anche perche' ilrapporto del Dipartimento di Giustizia ha trovatoeffettivamente le prove dei comportamenti discriminatori aidanni della popolazione nera di Ferguson, tanto nei tribunaliche nel commissariato di polizia. Il rapporto del dipartimentoguidato da Eric Holder, che e' afroamericano, ha rivelato che,negli ultimi due anni, i cittadini neri della citta', che sonoil 67% della popolazione, sono stati l'oggetto dell'85% deicontrolli di traffico, il 93% degli arresti, e l'88% dei casiin cui la polizia ha usato la forza. La polizia hanno prelevatoi tre sospetti in un'abitazione della cittadina del Missouri,ha spiegato il portavoce della polizia, Brian Schellman.Secondo il "St. Louis Dispatch", gli agenti hanno fattoirruzione in un'abitazione a Dade Avenue, a quattro isolati dalcommissariato di Ferguson, e ha prelevato tre persone, dueuomini e una donna. I tre, in ogni caso, non sarebbero inarresto. "La violenza contro la polizia e' inaccettabile", haavvertito il presidente Barack Obama. "Le nostre preghierevanno agli agenti in Missouri. La via per la giustizia e' una,dobbiamo percorrerla tutti insieme", ha scritto il presidentein un messaggio sull'account Twitter della Casa Bianca. Holder,ha stigmatizzato quella che ha definito come "un'atroceaggressione". Il ministro ha assicurato che il Dipartimento digiustizia e l'Fbi sono pronti a collaborare per trovare coluiche ha definito un "maledetto teppista". Holder ha ancheanunciato il lancio di un programma pilota costruire la fiduciatra le forze dell'ordine e le comunita' di sei citta'americane. .