Regeni, piano anti-stampa dell'Egitto. Mail governo ordina "riservatezza"

E' quanto si legge in un memo inserito all'interno della email inviata oggi "per errore" dal dicastero

Regeni, piano anti-stampa dell'Egitto. Mail governo ordina "riservatezza"
Regeni (Agf) 

Il Cairo - Nuovo sviluppo quanto meno imbarazzante per il governo egiziano sull'uccisione di Giulio Regeni. Il ministero dell'Interno egiziano ha chiesto alla procura generale egiziana di emettere "un ordine di riservatezza" sull'omicidio del ricercatore: è quanto si legge in un memo inserito all'interno della email inviata oggi "per errore" dal dicastero. "Per quanto riguarda la gestione mediatica dell'omicidio di Regeni e il ritrovamento dei suoi effetti personali nell'abitazione di uno dei componenti della banda ucciso il 24 marzo scorso a Heliopolis, e dopo gli sviluppi medicatici successivi e l'intenzione di alcuni organi di stampa di accusare il ministero dell'Interno in questo caso, chiediamo a sua Eccellenza di coordinarsi con il signor Procuratore generale per emettere un ordine di riservatezza sul caso sino alla fine dell'inchiesta". (AGI)