Rase al suolo da Esercito Stato ebraico le case "rapitori" coloni

(AGI) - Hebron, 1 lug. - Rase al suolo le case dei due presuntiassassini dei tre giovani coloni. In piena notte, mentre stavaper scattare sulla Striscia di Gaza la rappresagliadell'Aviazione israeliana, l'Esercito dello Stato ebraico e'entrato a Hebron e ha demolito le abitazioni dei due principalisospettati per il sequestro e l'uccisione dei tre seminsristiscomparsi il 12 giugno, i cui corpi senza vita sono statiritrovati lunedi' in Cisgiordania. Si tratta di Marwan Qawasmehe di Amer Abu Eishe, entrambi noti attivisti di Hamas. Isoldati hanno distrutto le palazzine facendole saltare con unaserie

(AGI) - Hebron, 1 lug. - Rase al suolo le case dei due presuntiassassini dei tre giovani coloni. In piena notte, mentre stavaper scattare sulla Striscia di Gaza la rappresagliadell'Aviazione israeliana, l'Esercito dello Stato ebraico e'entrato a Hebron e ha demolito le abitazioni dei due principalisospettati per il sequestro e l'uccisione dei tre seminsristiscomparsi il 12 giugno, i cui corpi senza vita sono statiritrovati lunedi' in Cisgiordania. Si tratta di Marwan Qawasmehe di Amer Abu Eishe, entrambi noti attivisti di Hamas. Isoldati hanno distrutto le palazzine facendole saltare con unaserie di cariche esplosive. Si tratta della prima demolizione'punitiva' attuata da Israele fin dal 2005, quando fu congelatala pratica, all'epoca comune, di abbattere con le ruspecorazzate le abitazioni di famiglia dei militanti palestinesicoinvolti in fatti di sangue. .