Putin: proposta a Obama coalizione internazionale antiterrorismo

(AGI) - Vladivostok (Russia), 4 set. - Per far fronte allecrescenti e globali minacce rappresentate dal terrorismobisogna formare una coalizione internazionale contro ogni formadi estremismo. Questa la proposta lanciata dal presidente russoVladimir Putin che, da Vladivostok, riferisce di averne gia'discusso con Barack Obama ed altri leader. Putin, parlando con i giornalisti a margine del forumeconomico Asia-Pacifico, ha detto di aver parlato della suaidea oltre che con Obama con i leader di Turchia, ArabiaSaudita, Giordania, ed altri ancora"Dobbiamo veramente creare un qualcosa come una colazioneinternazionale per combattere il terrorismo e l'estremismo.

(AGI) - Vladivostok (Russia), 4 set. - Per far fronte allecrescenti e globali minacce rappresentate dal terrorismobisogna formare una coalizione internazionale contro ogni formadi estremismo. Questa la proposta lanciata dal presidente russoVladimir Putin che, da Vladivostok, riferisce di averne gia'discusso con Barack Obama ed altri leader. Putin, parlando con i giornalisti a margine del forumeconomico Asia-Pacifico, ha detto di aver parlato della suaidea oltre che con Obama con i leader di Turchia, ArabiaSaudita, Giordania, ed altri ancora"Dobbiamo veramente creare un qualcosa come una colazioneinternazionale per combattere il terrorismo e l'estremismo. Aquesto fine abbiamo avuto contatti con i nostri partneramericani ed io personalmente ne ho parlato con il presidenteObama". Non e' chiaro al momento se Putin - anche se sembral'opzione piu' convincente da parte russa - voglia crearequalcosa di nuovo o semplicemente aderire alla coalizione aguida Usa che dallo scorso anno effettua raid contro Isis inSiria ed Iraq. Il presidente russo e' stato molto duro sulla "crisi deimigranti in Europa". Putin ha ruicordato che si trattava di unevento "prevedibile e che ci si doveva attendere. La Russiaaveva avvertito della vastita' del problema", causata, secondoil presidente russo, da come l'Ue ha "ciecamente seguito lapolitica Usa verso la Siria. I Siriani che abbandonano il loroPaese non lo fanno per il governo di Assad ma per colpa diIsis". (AGI) .