Putin, crisi provocata da esterno. Voglio incatenare l'orso russo

(AGI) - Mosca, 18 dic. - L'attuale situazione economica inRussia e' provocata prima di tutto "da fattori esterni". Lo hadichiarato il presidente Vladimir

Putin, crisi provocata da esterno. Voglio incatenare l'orso russo

(AGI) - Mosca, 18 dic. - L'attuale situazione economica inRussia e' provocata prima di tutto "da fattori esterni". Lo hadichiarato il presidente Vladimir Putin, aprendo la sua annualemaxi conferenza a Mosca. Il leader del Cremlino ha volutoassicurare che nonostante la turbolenza dei mercati finanziari,con il rublo crollato negli ultimi giorni, le entrate delloStato saranno piu' alte delle spese. Secondo i dati snocciolatidal presidente, nel 2014 il Pil sara' dello 0,6%.

Putin hadifeso l'operato del governo e della Banca centrale nellagestione della crisi valutaria, che sta vivendo il Paese.
  "Credo che la Banca centrale e il governo stiano prendendomisure adeguate", ha dichiarato, ammettendo che si possono mettere indiscussione "tempistica e qualita' delle misure adottate", mache "in generale queste vanno nella giusta direzione". Ha poi voluto sottolineare che dell'attuale situazioneeconomica nel Paese "non e' responsabile solo la Bancacentrale", finita al centro delle polemiche per non essereriuscita a sostenere il rublo.

Quando si tratta delle azioni russe inUcraina, "l'orso viene sempre portato al guinzaglio", denuncia il presidente russo. "I nostri partner hanno deciso che loro sono unimpero e tutti gli altri i loro vassalli da schiacciare", halamentato il capo del Cremlino. Putin ha anche denunciato chel'Occidente ha eretto un altro Muro di Berlino "virtuale" conla Russia. "Il muro di Berlino e' crollato, ma si costruiscononuovi muri nonostante i nostri tentativi di collaborare.
  L'espansione della Nato non e' forse un muro, un murovirtuale?". Putin, ha ammesso lapresenza dei volontari russi nell'Est dell'Ucraina a fianco delseparatisti anti-Kiev, pur rifiutandosi di definirli mercenari.
  "Le persone che compiono il loro dovere seguendo il propriocuore o che volontariamente prendono parte a combattimenti,compresi quelli nel sud-est dell'Ucraina, non sono mercenari",ha detto Putin rispondendo a una domanda del corrispondente aMosca dell'agenzia ucraina Unian sulla presenza di russi afianco dei ribelli ucraini. Per fare questo, "non ricevonodenaro".

Putin hapoi dichiarato che "e' possibile che il prezzo del petrolio scendaancora" e influenzi l'andamento del rublo, e si e' poi detto convinto chel'economia russa "uscira' dalla situazione attuale, in dueanni".(AGI)