Processo a Pistorius: giudice mette in dubbio testimoni, "Reeva non urlava"

(AGI) - Pretoria - Ci sono "dubbi" sul fatto che unadonna urlo', la notte in cui Reeva Steenkamp, la fidanzata diOscar  [...]

(AGI) - Pretoria, 11 set. - Ci sono "dubbi" sul fatto che unadonna urlo', la notte in cui Reeva Steenkamp, la fidanzata diOscar Pistorius a cui l'atleta paraolimpico sparo': lo haaffermato il giudice sudafricano ThokozileMasipa, chiamata oggi a pronunciare la sentenza per OscarPistorius, accusato dell'omicidio della modella. Il giudice haparlato di testimonianze contraddittorie sostenendo che laSteenkamp era ferita in modo cosi' grave che non avrebbe potutourlare. Nel corso del processo l'accusa, che ha chiesto chel'atleta venga condannato per omicidio premeditato, hasostenuto invece che la giovane modella urlo' durante un'accesalite con Pistorius, che culmino' negli spari di lui.

FOTO: la tragica storia d'amore tra Pistorius e la bella Reeva

Pistorius si e' sempre difeso dicendo di aver sparato allagiovane per un tragico errore, avendola scambiata per unintruso. Masipa ha affermato di avere "diversi dubbi" su alcunetestimonianze, perche' influenzate dal clamore mediaticosuscitato dal delitto. "Alcuni testimoni - ha rilevato - hannodetto di aver discusso del caso con altri prima di presentarsial processo ma io sono del parere che non abbiano distinto tracio' che loro sono venuti a conoscere di persona e quello cheinvece hanno sentito da altri o dai media. E non sarebbe saggioconfidare su un testimone che confida in un altro testimone". Il giudice ha osservato anche che la scena del delitto none' stata inquinata in modo significativo e che le motivazionidella difesa su questo aspetto della vicenda appaiono "senzaconsistenza". .