Poroshenko: Ucraina chiedera' adesione all'Ue nel 2020

(AGI) - Kiev - Il presidente ucraino, PetroPoroshenko, ha annunciato che presentera' un ampio piano diriforme economiche e sociali che permetteranno all'Ucraina dipresentare la richiesta per l'integrazione nell'Unione Europea"tra sei anni", nel 2020. Il Parlamento ucraino ha ratificatol'accordo di associazione all'Ue il 16 settembre, anche se laparte relativa agli scambi commerciali e' stata rinviata algennaio 2016 per placare la Russia, che sostiene che l'accordopenalizzera' i suoi mercati. Poroshenko ha aggiunto che, per laprima volta da mesi, non ci sono stati vittime o feriti nelleultime 24 ore nell'est del

(AGI) - Kiev, 25 set. - Il presidente ucraino, PetroPoroshenko, ha annunciato che presentera' un ampio piano diriforme economiche e sociali che permetteranno all'Ucraina dipresentare la richiesta per l'integrazione nell'Unione Europea"tra sei anni", nel 2020.

Il Parlamento ucraino ha ratificatol'accordo di associazione all'Ue il 16 settembre, anche se laparte relativa agli scambi commerciali e' stata rinviata algennaio 2016 per placare la Russia, che sostiene che l'accordopenalizzera' i suoi mercati. Poroshenko ha aggiunto che, per laprima volta da mesi, non ci sono stati vittime o feriti nelleultime 24 ore nell'est del Paese, il che secondo lui e' unsegnale che "la tregua comincia a funzionare". Poroshenko, hachiesto al governo di valutare la chiusura temporanea dellafrontiera con la Russia.

Il capo di Stato ha emesso un decretoin cui da' disposizione al governo di prendere inconsiderazione la chiusura temporanea del confine orientale neltentativo di fermare "l'ingerenza" della Russia negli affariucraini. Il decreto e' stato pubblicato sul sito dellapresidenza e chiede di esaminare la questione di una "chiusuraprovvisoria al traffico marittimo, di auto e pedoni deicheckpoint su confine di Stato ucraino con la Federazionerussa".

L'iniziativa - si spiega - e' legata alle "ingerenzeininterrotte della Federazione russa negli affari internidell'Ucraina". Il momento peggiore del conflitto ucraino "e'passato" e la pace "e' vicina". "Non ho alcun dubbio", haaggiunto. "Il momento piu' pericoloso della guerra e' passato.La tirannia e' finita, abbiamo consolidato il nostro percorsoeuropeo, abbiamo resistito nella lotta contro il nemico esternoe, senza dubbio, la pace non e' lontana", ha concluso ilpresidente.

La Russia avverte l'Ucraina che prima di pensare dipoter aderire all'Ue deve risolvere tutti i problemi ancoraaperti con Mosca. Questa la posizione espressa da Mosca dopoche stamane il presidente ucraino Petro Poroshenko haipotizzato l'adesione di Kiev ai Ventotto nel 2020. (AGI)