Polonia: è morto il sindaco di Danzica accoltellato

Polonia sindaco
SIMON KRAWCZYK / AFP
 
Pawel Adamowicz

Il sindaco di Danzica, Pawel Adamowicz, è morto in ospedale dopo essere stato accoltellato ieri sera da un 27enne. Lo riferisce l'agenzia polacca Pap, citando fonti dell'ospedale. L'uomo che ieri lo aveva accoltellato è stato identificato come Stefan W. di 27 anni.  Il vice ministro dell'Interno, Jaroslaw Zielinsk, ha riferito che ha sofferto in passato di disturbi mentali.

 "Nonostante tutti i nostri sforzi, non è stato possibile salvarlo", ha commentato il responsabile dell'ospedale universitario di Danzica, Tomasz Stefaniak. Adamowicz, primo cittadino di Danzica da vent'anni, era stato colpito al petto e all'addome, aveva perso troppo sangue. 

Le indagini stanno cercando di spiegare come l'uomo, che era appena uscito dal carcere dopo aver scontato una condanna per rapina a mano armata in una banca, sia entrato in possesso di un pass per la stampa che ha usato per accedere al palco. Dopo aver accoltellato il sindaco, l'uomo ha preso un microfono e ha dichiarato di aver agito per vendicare "detenzione e torture subite ingiustamente". 

Le reazioni in Italia

"Assoluta e totale condanna di ogni forma di violenza, una preghiera per il Sindaco assassinato e un pensiero alla sua famiglia e al popolo Polacco, un popolo pacifico ed amico". Lo afferma il ministro dell'Interno e vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini.

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it