Pistorius ai domiciliari, rabbia e polemiche in Sudafrica

(AGI) - Pretoria - Rabbia e polemiche in Sudafaricadopo la scarcerazione di Oscar Pistorius, che lunedi' sera halasciato il penitenziario Kgosi  

(AGI) - Pretoria, 20 ott. - Rabbia e polemiche in Sudafaricadopo la scarcerazione di Oscar Pistorius, che lunedi' sera halasciato il penitenziario Kgosi Mampuru di Pretoria dopo averscontato appena un anno per l'omicidio colposo della fidanzataReeva Steenkamp, uccisa il giorno di san Valentino del 2013. Imagistrati hanno assicurato che il 28enne ex atleta paralimpicosudafricano scontera' agli arresti domiciliari i quattro annidi pena che gli restano da scontare e gli hanno assegnato laresidenza presso la mega-villa con giardino e piscina dello zioArnold a Waterkloof, un elegante sobborgo della capitale. La famiglia di Pistorius si e' detta "felice" per il suo"ritorno a casa" ma ha assicurato che "Oscar continuera' ascontare la sua pena" e "rispettera' scrupolosamente lecondizioni impostegli". "La sua pena non e' stata ne'accorciata, ne' commutata, continua a scontare la suacondanna", ha precisato a nome della famiglia la portavoce,Anneliese Burgess. Pistorius e' stato scarcerato con qualcheora di anticipo per evitare la ressa di giornalisti all'uscitadel penitenziario. L'ex atleta doveva passare agli arrestidomiciliari gia' alla fine di agosto, dopo aver scontato unsesto della pena. La decisione della commissione del riesameera stata contestata all'ultimo minuto dal ministro dellaGiustizia, Michael Masutha, che si era opposto, ma lacommissione d'appello ha confermato la decisione del board. Per l'ex Blade Runner resta pero' l'appuntamento del 3novembre, quando dovra' comparire davanti alla Corte Supremaper il processo appello, con la procura che punta a unacondanna per omicidio volontario. Per l'accusa i l giudice delprocesso non tenne nel debito conto le prove per condannarePistorius per omicidio volontario premeditato (la cui penaminima e' 15 anni) e non colposo. A differenza del primo grado,l'ex atleta sara' giudicato da cinque magistrati che possonorespingere la richiesta di appello, ordinare un nuovo processoo emettere una condanna. La famiglia Steenkamp aveva gia' fatto ribadito nei giorniscorsi la sua insoddisfazione per la pena troppo mite inflittaa Pistorius: "Nulla e' cambiato nelle loro vite, Reeva nontorna", ha spiegato una portavoce. Alcuni vicini di Pistoriushanno espresso rammarico per il fatto che abbia scontato soloun anno di carcere e la nota scrittrice femminista LouiseFerreira ha parlato di esempio negativo nella lotta alleviolenze domestiche: "Puo' non essere stato riconosciutocolpevole di omicidio volontario, ma e' un nuovo caso in cuiuna donna sudafricana e' stata uccisa dal partner e non credoche il tempo trascorso in prigione rifletta la gravita' delreato o dell'epidemia di violenze contro le donne". Dewald Reynders, un ex atleta che in passato si eraallenato con Pistorius, si e' detto invece felice del rilascio,avvenuto senza clamori: "Non era giusto che passasse di nuovoper l'assedio dei media". (AGI)