Parlamento britannico apre sull'allattamento al seno

Secondo la stampa una legge che dà il nulla osta alle deputate è già allo studio 

Parlamento britannico apre sull'allattamento al seno
allattamento (agf) 

Londra - Il parlamento britannico sta pensando seriamente di rendere possibile l'allattamento al seno da parte delle deputate: lo scrive la stampa del Regno Unito, che spiega come il progetto sia gia' in fase preliminare, con un rapporto indipendente ma commissionato da Westminster e che ha presentato la misura come un modo per abbattere un certo 'sessismo' che ancora regnerebbe alla Camera dei Comuni e a quella dei Lord.

Il report, voluto direttamente da John Bercow, 'speaker' dei Comuni e quindi una sorta di presidente del parlamento, usa parole come "atteggiamenti antiquati" e "pregiudizio" riferendosi a tutti coloro che, nel Regno Unito come altrove, ancora ritengono l'allattamento al seno in pubblico 'disdicevole'.

Lo studio e' stato coordinato da Sarah Childs (nomen omen...), professoressa di 'Politica e gender' all'Universita' di Bristol, e chiede anche che un giorno si arrivi magari, sempre nell'ottica della lotta al pregiudizio di genere, a non rendere obbligatoria la cravatta per i parlamentari e che, magari, siano previste toilette per i transgender. Secondo il quotidiano The Independent, ora Bercow dara' il via a un comitato parlamentare che avra' il compito di esaminare la questione e di proporre un'eventuale legge. Una legge che, scrivono i media britannici, potrebbe arrivare anche "molto presto". (AGI)