Papa: a Cuba non piu' chiusure ne' sfruttamento poverta'

(AGI) - CdV, 30 set. - "Ho potuto condividere col popolo cubanola speranza del compiersi della profezia di San Giovanni PaoloII: che Cuba si apra al mondo e il mondo si apra a Cuba. Nonpiu' chiusure, non piu' sfruttamento della poverta', maliberta' nella dignita'". Sono parole di Papa Francescoall'Udienza Generale di oggi, la cui catechesi ha dedicato alsuo recente viaggio a Cuba e negli Stati Uniti. "A Cuba , unaterra ricca di bellezza naturale, di cultura e di fede , misono presentato - ha detto il Papa - come 'Misionero de la

(AGI) - CdV, 30 set. - "Ho potuto condividere col popolo cubanola speranza del compiersi della profezia di San Giovanni PaoloII: che Cuba si apra al mondo e il mondo si apra a Cuba. Nonpiu' chiusure, non piu' sfruttamento della poverta', maliberta' nella dignita'". Sono parole di Papa Francescoall'Udienza Generale di oggi, la cui catechesi ha dedicato alsuo recente viaggio a Cuba e negli Stati Uniti. "A Cuba , unaterra ricca di bellezza naturale, di cultura e di fede , misono presentato - ha detto il Papa - come 'Misionero de laMisericordia'. La misericordia di Dio e' piu' grande di ogniferita, di ogni conflitto, di ogni ideologia; e con questosguardo di misericordia ho potuto abbracciare tutto il popolocubano, in patria e fuori, al di la' di ogni divisione". "Simbolo di questa unita' profonda dell'anima cubana - hasottolienato - e' la Vergine della Carita' del Cobre, cheproprio cento anni fa e' stata proclamata Patrona di Cuba. Misono recato pellegrino al Santuario di questa Madre disperanza, Madre che guida nel cammino di giustizia, pace,liberta' e riconciliazione". "Questa - ha aggiunto - e' lastrada che fa vibrare il cuore di tanti giovani cubani: non unastrada di evasione, di facili guadagni, ma di responsabilita',di servizio al prossimo, di cura della fragilita'", ha spiegatoFrancesco". "Un cammino - ha poi concluso Francesco - che traeforza dalle radici cristiane di quel popolo, che ha tantosofferto. Un cammino nel quale ho incoraggiato in modoparticolare i sacerdoti e tutti i consacrati, gli studenti e lefamiglie. Lo Spirito Santo, con l'intercessione di MariaSantissima, faccia crescere i semi che abbiamo gettato". (AGI)