Pakistan: torna Imam della rivoluzione, aereo dirottato e scontri

(AGI) - Karachi, 23 giu. - Caos in Pakistan per il ritorno nelPaese dal Canada dell'Imam Muhammad Tahir-ul-Qadri, celebrefigura dell'opposizione al governo di Nawaz Sharif, e leaderdel partito Pat (Pakistan Awami Tehreek) che, sol pochesettimane fa, aveva sollecitato Islamabad alla 'rivoluzione' ealla rimozione del governo. Qadri doveva atterrare questamattina nelal capitale Islamabad per guidare una marcia diprotesta dei suoi sostenitori, ma il suo aereo e' stato'dirottato' a Lahore. Una decisione, secondo il ministrodell'Informazione, Pervaiz Rashid, dovuta agli alti rischi perla sicurezza del leader e dei cittadini. "Lui stesso ha chiesto

(AGI) - Karachi, 23 giu. - Caos in Pakistan per il ritorno nelPaese dal Canada dell'Imam Muhammad Tahir-ul-Qadri, celebrefigura dell'opposizione al governo di Nawaz Sharif, e leaderdel partito Pat (Pakistan Awami Tehreek) che, sol pochesettimane fa, aveva sollecitato Islamabad alla 'rivoluzione' ealla rimozione del governo. Qadri doveva atterrare questamattina nelal capitale Islamabad per guidare una marcia diprotesta dei suoi sostenitori, ma il suo aereo e' stato'dirottato' a Lahore. Una decisione, secondo il ministrodell'Informazione, Pervaiz Rashid, dovuta agli alti rischi perla sicurezza del leader e dei cittadini. "Lui stesso ha chiestosicurezza - ha fatto sapere il ministro in una conferenzastampa - e ha anche avvertito il governo che sara' responsabiledi qualsiasi cosa gli succeda". Atterrato a Lahore, il religioso 63enne, si e' inizialmenterifiutato di scendere dall'aereo e ha immediatamente chiesto alsuo partito di pensare alla sua sicurezza. Qadri e' quindistato scortato nella sua abitazione di Lahore insieme al suostaff. L'arrivo di Qadri, che e' gia' venuto in Pakistan nelpassato, e' stato questa volta piu' temuto per via degliscontri della settimana scorsa all'aeroporto di Benazir Bhuttoche hanno provocato 40 feriti. Anche stamane la polizia hadovuto bloccare i suo sostenitori che si erano affollatiall'aeroporto di Islamabad con i lacrimogeni. Qadri e' moltotemuto nel Paese per i suoi rapporti con i militari ma ancheper il sostegno che ha gia' ricevuto da due dei principalipartiti nazionali, Pakistan Muslim League e il Mutahida QaumiMovement. Prima di partire dal Canada l'Iman aveva fatto sapereche "non lascera' il Pakistan fino a quando non siconcretizzera' la rivoluzione". (AGI).