Pakistan: Chiodi Cianfarani, i talebani colpiti riprendono forza

(AGI) - Islamabad, 17 dic. - L'attentato a Peshawar "e' ilsegnale che i talebani hanno voluto dare rivendicandoespressamente di essere tutt'ora vivi e vegeti, nonostante leoperazioni militari nel North Waziristan". Lo ha detto inun'intervista all'AGI l'ambasciatore italiano ad IslamabadAdriano Chiodi Cianfarani riprendendo il testo del comunicatodei talebani dopo l'attacco di ieri alla scuola di Peshawar.Una strage, un "orrore inconcepibile" come ha detto anche ilpremier Matteo Renzi, con 141 persone uccise tra cui 132bambini. Blindato nell'enclave diplomatica di Islamabad dovevivono molte rappresentanze, Chiodi Cianfarani si e' mostratocauto nell'intepretare l'ultima drammatica

(AGI) - Islamabad, 17 dic. - L'attentato a Peshawar "e' ilsegnale che i talebani hanno voluto dare rivendicandoespressamente di essere tutt'ora vivi e vegeti, nonostante leoperazioni militari nel North Waziristan". Lo ha detto inun'intervista all'AGI l'ambasciatore italiano ad IslamabadAdriano Chiodi Cianfarani riprendendo il testo del comunicatodei talebani dopo l'attacco di ieri alla scuola di Peshawar.Una strage, un "orrore inconcepibile" come ha detto anche ilpremier Matteo Renzi, con 141 persone uccise tra cui 132bambini. Blindato nell'enclave diplomatica di Islamabad dovevivono molte rappresentanze, Chiodi Cianfarani si e' mostratocauto nell'intepretare l'ultima drammatica azione talebananell'area. "Era dall'attacco di giugno all'aeroporto di Karachiche non c'erano attentati di portata significativa", haosservato, "e questo era un segnale positivo". Nel frattempoc'era stata infatti l'operazione militare lanciata in NordWaziristan, 'Zarb-e-Azb' come e' stata battezzata, con 30milasoldati impegnati supportati da centinaia di mezzi corazzati,elicotteri e dai bombardamenti dei caccia F-16 della PAF(Pakistan Air Force), la piu' grande offensiva scatenatadall'esercito pakistano contro le milizie dei 'Taliban'.Un'operazione che e' stata forse subita dal premier NawazSharif, il quale aveva prima cercato di ridurre l'influenza deimilitari nel Paese e anche in passato ci si era semprescontrato. Ma dopo i fatti di Karachi un'operazione del generesembrava inevitabile. Il terrorismo si e' fermato per qualchemese nel Paese fino quando quest'ultimo attentato non ci hadimostrato che l'operazione militare non ha ancora portato aldefinitivo 'dismantling' ma ha forse solo messo in sicurezza lazona. Ma, da quanto si si apprende nel Paese, i talebani nonsono scomparsi, si sono solo ricollocati altrove e l'operazionemilitare ha avuto l'effetto di mettere a nudo le divisioniinterne del Ttp Tehrik-i-Taliban Pakistan. L'attacco diPeshawar ha offuscato in un attimo anche la crisi politica delPakistan che ha visto in questi mesi l'avanzata di Imran Khan,l'ex giocatore di cricket che ha mobilitato il Paese a colpi disit in e manifestazioni, le ultime proprio nei giorni scorsi aKarachi e a Lahore. Khan ha cancellato quella prevista perdomani, dopo l'orrore della scuola. Una situazione inevoluzione, come ha piu' volte sottolineato l'ambasciatore, eche sembra pero' poter avere un altro grande effetto negativo:quello di frenare lo sviluppo economico di un Paese "dalleenormi potenzialita'" e dove l'Italia in prima linea come terzopartner commerciale Ue e nono esportatore in Pakistan nelmondo. "Mi sentirei ancora di consigliare agli investitori diguardare a questo Paese - ha detto Chiodi Cianfarani - ilPakistan e' un Paese che ha un grandissimo potenziale, non solosul piano energetico. C'e' fra l'altro - ha proseguitol'ambasciatore italiano - una ricchezza di materie prime chepotrebbe garantirebbe un grande sviluppo. Certo la situazionedi sicurezza al momento scoraggia il mondo degli affari avenire in questo Paese". .