Omicidio Tavella, Dacca cerca prove su Isis

(AGI) - Roma, 29 set. - Il collegamento tra i jihadistidell'Isis e gli assassini del cooperante italiano, CesareTavella, a Dacca, non e' confermato. E il governo bengalese nonesclude altre ipotesi. "Stiamo esaminando ogni traccia, ma almomento le nostre agenzie di sicurezza non hanno trovato alcunlegame dell'Isis con l'assassinio", ha spiegato il ministrodell'Interno, Asaduzzaman Khan Kamal. "Ci sono anche altreopzioni sul tavolo", ha confermato il vicecommissario dellacitta', Muntashirul Islam, parlando di azione "premeditata". Unportavoce del battaglione di azione rapida, le truppe d'elitedella polizia, Maksudul Alom, ha confermato che non siescludono

(AGI) - Roma, 29 set. - Il collegamento tra i jihadistidell'Isis e gli assassini del cooperante italiano, CesareTavella, a Dacca, non e' confermato. E il governo bengalese nonesclude altre ipotesi. "Stiamo esaminando ogni traccia, ma almomento le nostre agenzie di sicurezza non hanno trovato alcunlegame dell'Isis con l'assassinio", ha spiegato il ministrodell'Interno, Asaduzzaman Khan Kamal. "Ci sono anche altreopzioni sul tavolo", ha confermato il vicecommissario dellacitta', Muntashirul Islam, parlando di azione "premeditata". Unportavoce del battaglione di azione rapida, le truppe d'elitedella polizia, Maksudul Alom, ha confermato che non siescludono altre piste, compreso il gesto frutto di delinquenzacomune, e ha aggiunto che le forze di sicurezza bengalesi sono"preoccupate". Cesare Tavella, cooperante della ong olandese Icco, e'morto lunedi' sera, raggiunto da colpi di arma da fuoco mentrefaceva jogging nel quartiere di Gulshan, la zona residenzialedove vive la comunita' diplomatica. Poche ore piu' tardi, Site,l'organizzazione statunitense che si occupa del monitoraggiodei siti islamisti, ha diffuso attraverso Twitter un messaggioattribuito all'Isis in cui l'organizzazione rivendical'attentato. Interrogato in proposito, il ministro dell'Internoha fatto notare che l'Isis non ha alcuna presenza in Bangladeshe che comunque chi nel passato ha cercato di fare reclutamentoa nome dell'organizzazione, e' stato gia' arrestato. Gli Usa, la Gran Bretagna e il Canada hanno limitato imovimenti dei loro diplomatici nel Paese e hanno fatto saperedi avere informazioni "attendibili" sul fatto che potrebberoverificarsi altri attentati contro occidentali. L'ambasciataamericana ha chiesto ai suoi diplomatici di non uscire quandocala il buio, evitare i luoghi affollati di stranieri, acominciare dagli alberghi internazionali e ha avvertito dellapossibilita' di attentati contro obiettivi americani. Sullastessa lunghezza d'onda l'allerta lanciato dalla legazionebritannica che ha invitato i propri diplomatici a tenersilontani da eventi in cui si trovino insieme ad altristranieri, avvertendo del rischio di attentati "a finesettembre". Del resto gia' sabato la squadra di cricketaustraliana aveva rinviato la partenza per il Bangladeshproprio perche' il governo di Canberra avvertiva di possibilirischi. Nel frattempo, Helen Saaf von der Beek, rappresentante diIcco Cooperation, ha presentato una denuncia per omicidio allcommissariato di Gulshar. L'organizzazione ha fatto sapere diessere "profondamente rattristata". "Cesare era unprofessionista instancabile, era rispettato e amato da tutti icolleghi del suo team, in ufficio e sul campo", si legge nellanota diffusa sul sito dell'organizzazione. "In segno di lutto,non faremo ulteriori commenti per lasciare che le autorita'effettuino le loro indagini". (AGI)