Obama, troppe stragi e ripromette intervento su armi

(AGI) - Washington, 18. - L'ennesima strage negli Usa causatadall'eccessiva diffusione della armi, a prescindere dallamatrice razzista, come oggi per i 9 neri uccisi a Charleston inSouth Carolina, da un primatista bianco, costringe Barack Obamaad un nuovo esame di coscienza sulle pronmesse che aveva fattotre anni sulla regolamentazione delle armi. "Negli altri Paesiavanzati questi massacri di massa non avvengono con la stessafrequenza: e' arrivato il momento di agire". Cosi' Obama, nelsuo messaggio alla nazione sulla strage di Charleston, hasottolinato l'esigenza di intervenire sul controllo delle arminegli Stati Uniti. "Troppe volte

(AGI) - Washington, 18. - L'ennesima strage negli Usa causatadall'eccessiva diffusione della armi, a prescindere dallamatrice razzista, come oggi per i 9 neri uccisi a Charleston inSouth Carolina, da un primatista bianco, costringe Barack Obamaad un nuovo esame di coscienza sulle pronmesse che aveva fattotre anni sulla regolamentazione delle armi. "Negli altri Paesiavanzati questi massacri di massa non avvengono con la stessafrequenza: e' arrivato il momento di agire". Cosi' Obama, nelsuo messaggio alla nazione sulla strage di Charleston, hasottolinato l'esigenza di intervenire sul controllo delle arminegli Stati Uniti. "Troppe volte ho dovuto rilasciare questotipo di dichiarazioni - ha affermato - e ancora una volta dellagente innocente e' stata uccisa perche' qualcuno conl'intenzione di fare del male non ha avuto difficolta' adimpossessarsi di una pistola. E' se ora e' il momento del luttoe della guarigione", occorre anche che l'America cambiatteggiamento rispetto alla questione della violenza armata:noi possiamo fare qualcosa". Dylann Roof, il giovane preso incustodia per la strage, aveva ricevuto come regalo dal padre lapistola con cui ha ucciso 9 persone nella storica chiesaafroamericana Mother Emmanuel, come regalo per il suo 21esimocompleanno, circa un mese fa. Obama e la first lady Michelleconoscevano "personalmente" molti parrocchiani della chiesa diCharleston, compreso il pastore ucciso. "Il fatto che cio' siaaccaduto in una chiesa afroamericana solleva questioni sul latooscuro delle nostra storia", ha osservato il presidente. "Leloro vite sono state significative e sono morte valorosamente",ha detto Obama citando il discorso funebre di Martin LutherKing Jr. per le 4 bimbe morte in un attentato in una chiesa aBirmingham, in Alabama, nel 1963. E' dal tragico massacro dibambini del 2012 nella scuola elementare Sandy Hook, inConnecticut, che il presidente insiste con forza sullanecessita' di imporre controlli sulla vendita di armi. Affidoil copmpito al suo vice, Joe Biden, ma tutto si areno alConmgresso, per l'opposizione bipartisan, anche moltidemocratici, specie del sud, sono sensibili ai finanziamentidella NAtional Riffle Association. Progetto bloccato anche dalfatto che l'anacronistico II emendamento (venne approvato nellontano 1791) che consente di girare armati, e' regolato nontanto a livello federale ma soprattuto da ognunio dei singoliStati. "Un assassinio senza senso", cosi' Obama ha espresso lasua "rabbia ed angoscia" per il massacro avvenuto in un "postosimbolo" della lotta contro la schiavitu', "fondato daafroamericani alla ricerca della libera'" e dunque "un postosacro - ha concluso - per la storia di Charleston e perl'America. (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it