Obama, rapida ascesa Xi Jinping ha risvolti preoccupanti

(AGI) - Pechino, 4 dic. - Barack Obama ha avvertito chel'ascesa rapidissima del presidente cinese, Xi Jinping,comporta dei "pericoli" per quanto riguarda il rispetto deidiritti umani e le rivendicazioni nazionalistiche che"preoccupano i Paesi vicini". Nel giorno in cui il giganteasiatico ha celebrato la prima giornata della Costituzione, ilpresidente americano ha osservato come Xi abbia "consolidato ilpotere piu' velocemente e in modo piu' globale di probabilmentechiunque altro dai tempi di Deng Xiaoping", che guido' la Cinadopo la fine dell'era maoista. "Ci sono pericoli" in questo grande potere di Xi, haosservato Obama,

(AGI) - Pechino, 4 dic. - Barack Obama ha avvertito chel'ascesa rapidissima del presidente cinese, Xi Jinping,comporta dei "pericoli" per quanto riguarda il rispetto deidiritti umani e le rivendicazioni nazionalistiche che"preoccupano i Paesi vicini". Nel giorno in cui il giganteasiatico ha celebrato la prima giornata della Costituzione, ilpresidente americano ha osservato come Xi abbia "consolidato ilpotere piu' velocemente e in modo piu' globale di probabilmentechiunque altro dai tempi di Deng Xiaoping", che guido' la Cinadopo la fine dell'era maoista. "Ci sono pericoli" in questo grande potere di Xi, haosservato Obama, "su questioni come i diritti umani o larepressione del dissenso. Xi ricorre a un nazionalismo chepreoccupa i Paesi vicini" come avviene per le rivendicazioni suacque contese. "Dall'altra parte", ha aggiunto, "hanno un forteinteresse a mantenere buone relazioni con gli Stati Uniti e lamia visita in Cina e' stata la dimostrazione che del lorointeresse a gestire questo rapporto in modo efficace". Xi Jinping e' diventato ufficialmente presidente della Cina nelmarzo 2013, mentre dal novembre 2012 e' segretario generale delPartito Comunista Cinese e capo della Commissione MilitareCentrale. "Tutti sono rimasti impressionati" dai due anniappena trascorsi, ha osservato Obama. Il presidente Usa avevagia' avvertito, a margine del vertice del G20 di Brisbane, deipericoli dell'atteggiamento definito assertivo della Cina neiconfronti delle dispute di sovranita' sui territori del MarCinese Meridionale contesi con altre nazioni, tra cui Filippinee Vietnam. Xi Jinping aveva replicato a distanza, spiegando chela Cina non intende "usare la forza" nei confronti dei viciniper dirimere le questioni in sospeso. Nello scorso fine settimana, il presidente cinese avevaspiegato, durante la conferenza sui Lavori degli Affari Esteri,i punti della linea pacifica e di cooperazione che la Cinaintende adottare con i Paesi stranieri, e il nuovo impegno chela Cina deve assumersi in politica estera. "Invece di cercarel'egemonia come alcune grandi potenze - aveva dichiarato XiJinping - la Cina dovrebbe seguire una politica esteraindipendente di pace, seguire lo sviluppo pacifico e unacooperazione vincente per tutti". (AGI).