Nsagate: non solo Rousseff ma ministri e diplomatici Brasile spiati dagli Usa

(AGI - San Paolo - Non solo ilpresidente brasiliano Dilma Roussef, che dopo aver cancellatouna visita alla Casa Bianca due  

(AGI/EFE) - San Paolo (Brasile), 5 lug. - Non solo ilpresidente brasiliano Dilma Roussef, che dopo aver cancellatouna visita alla Casa Bianca due anni fa per essersi scopertaspiata dagli americani, la scorsa settimana ha 'fatto pace' conBarack Obama, ma anche 29 tra ministri, diplomatici efunzionari brasiliani sono stati intercettati dalla NationalSecurity Agency (Nsa) a partire dal 2011 se non prima. E' quanto, scrive la Bbc, emerge dall'ultima puntata delloNsagate, rivelata dall'organizzazione Wikileaks, molto attivanelle ultime settimane (intercettazioni di tre presidentifrancesi, del settimanale Der Spiegel, di membri del governotedesco e l'uso da parte della Nsa di una stazione di ascoltodegli 007 tedeschi, il Bnd, in Baviera, solo per citare i piu'noti e recenti), nella divulgazione di documenti che dimostrano- secondo Assange - come gli americani abbiano - solo nelpassato ha ammesso Obama - spiato abitualmente e senza alcunoscrupolo capi di Stato e membri di governi alleati. Il tempismo delle rivelazioni, pero' - senza togliere alcunpeso alla loro gravita' - sembra anche il tentativo disperatodi Julian Assange di fare pressione sui governi 'vittime' dellospionaggio indiscriminato degli Stati Uniti. Tutto per otteneredi porre fine alla sua 'prigionia' dorata nell'ambasciatadell'Ecuador a Londra, di cui e' 'ospite' da oltre 3 anni (19giugno 2012) perche' ricercato da un mandato di catturainternazionale emesso dalla Svezia con l'accuso di stupro. Le novita' sul Brasile, gia' archiviate dal governo diDilma Rousseff con apparente indifferenza, fanno parte deidocumenti forniti dalla talpa dell'Nsagate, Edward Snowden,scappato in Russia (non proprio una nazione amica degli Usa)dal 2013. Si tratta di 29 numeri di telefono di ministri e funzionaridel governo brasiliano intercettati con un occhio di riguardoallo spionaggio industriale. Tra i numeri intercettati quelli"del suo assistente, dela sua segretaria, del suo capo digabinetto ed ex ministro delle Finanze, Antonio Palocci, il suonumero privato nella residenza presidenziale ed anche quellasul jet di Stato". Ci sono poi i telefoni dell'ex ministrodegli Esteri, Luiz Alberto Figueiredo Machado, della squadra diconsiglieri economici del presidente e quelli degliambasciatori brasiliani a Berlino, Parigi, Ginevra, Bruxelles eWashington. In ogni caso il ministro dell'Informazione brasiliano,Edinho Silva, ha liquidato le rivelazion dell'organizzazione diAssange (cui Francois Hollande solo due gionri fa ha negato unarichiesta di asilo) come "robba vecchia. Il governo Usa hariconoscito internazionalmente di aver sbagliato (in passato) esi e' impegnato a non proseguire ulteriormente in questeattivita (di spionaggio). Per il governo brasiliano e' tuttosuperato"(AGI) .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it