Nobel Pace: consegnato il premio, Malala "voglio fare il premier"

(AGI) - Oslo, 10 dic. - L'attivista pakistana Malala Yousafzaie il medico indiano Kailash Satyarthi hanno ritirato a Oslo ilpremio Nobel per la pace. La 17enne pakistana attaccata daitalebani nel 2012 per le sue campagne per il diritto allostudio delle bambine, la persona piu' giovane a vincere unNobel, si e' impegnata a portare avanti la sua battaglia fino aquando a ogni bambino sara' riconosciuto il diritto di andare ascuola. Prima della cerimonia, in un'intervista alla Bbc, Malala harivelato che sogna di poter aiutare il suo Paese, anche facendoil premier. "Se potessi

(AGI) - Oslo, 10 dic. - L'attivista pakistana Malala Yousafzaie il medico indiano Kailash Satyarthi hanno ritirato a Oslo ilpremio Nobel per la pace. La 17enne pakistana attaccata daitalebani nel 2012 per le sue campagne per il diritto allostudio delle bambine, la persona piu' giovane a vincere unNobel, si e' impegnata a portare avanti la sua battaglia fino aquando a ogni bambino sara' riconosciuto il diritto di andare ascuola. Prima della cerimonia, in un'intervista alla Bbc, Malala harivelato che sogna di poter aiutare il suo Paese, anche facendoil premier. "Se potessi servire il mio Paese nel modo miglioreattraverso la politica, diventando primo ministro, allorasceglierei sicuramente di farlo", ha affermato. "Voglio servireil mio Paese e il mio sogno e' che il Pakistan diventi un Paesesviluppato e che ogni bambino riceva l'istruzione. Findall'inizio ho avuto questo desiderio di vedere i bambiniandare a scuola, e ho iniziato la mia campagna", ha aggiuntol'adolescente che il 9 ottobre di due anni fa venne ferita daitalebani che volevano punirla per il suo impegno in favoredell'istruzione femminile. "Continuero' a lottare fino a chevedro' tutti i bambini un una scuola", ha promesso. Malala haanche detto di ispirarsi a Benazir Bhutto, uccisa nel 2007 dopoaver ricoperto per due volte l'incarico di premier in Pakistan."Il premio Nobel - ha concluso l'attivista - e' moltoimportante per me e mi ha dato piu' speranza, piu' coraggio, maanche molte piu' responsabilita'. Ma vedere che molte personesono con me mi fa sentire piu' forte". "Racconto la mia storianon perche' e unica, ma, al contrario, perche' non lo e': e' lastoria di tante ragazze", ha detto poco prima di ritirare ilpremio. Malala ha ammesso di non essere riuscita a dormire ierisera, alla vigilia della cerimonia, nonostante sia gia' stataalla Casa Bianca, a Buckingham palace e a palazzo di Vetro. Kailash Satyarthi 60 anni, dagli anni '90 impegnato nellalotta contro lo sfruttamento del lavoro minorile e la cuiazione ha permesso di liberare dalla schiavitu' almeno 80.000bambini. Durante la cerimonia di premiazione il suo pensiero e'andato a due colleghi morti. "Aver portato il cadavere di unodi loro, che lavorava per proteggere i bambini, e' qualcosa chenon dimentichero' mai, anche se sono qui seduto a ricevere ilpremio Nobel per la pace", ha affermato. "Una giovane e un uomo, una pakistana e una indiana, unamusulmana e un indu', entrambi simbolo di cio' di cui il mondoha bisogno: piu' unita' e fratellanza tra le nazioni", ha dettoil presidente del Nobel, Thorbjoern Jagland, prima diconsegnare il premio. Un piccolo fuori programma ha turbato la cerimonia: un uomoe' stato fermato dalla polizia dopo essersi messo davanti aidue premiati brandendo una bandiera messicana. Giacca grigia epantaloni neri, macchina fotografica al collo, si e' avvicinatoa Malala sussurrandole qualcosa. La bandiera aveva nel mezzouna macchia rossa che poteva sembrare sangue, tanto che siipotizza che il gesto dell'uomo sia collegato alla vicenda dei43 studenti scomparsi in Messico. (AGI).