Nizza, altri 8 fermati per attentato

Gli uomini, di nazionalità tunisina e francese, sono stati arrestati tra Saint-Laurent-du-Var e Cagnes-sur-Mer

Nizza, altri 8 fermati per attentato
ATTENTATO a nizza 

Parigi - L'attentato di Nizza compiuto dall'IIsis lo scorso 14 luglio subisce una nuova e clamorosa novità: nella notte sono stati arrestati otto uomini sospettati di aver partecipato all'organizzazione della strage sulla Promenade des Anglais dove morirono 86 persone trucidate dalla corsa di un camion sul lungomare. Gli otto arrestati, secondo la stampa francese, sarebbero di nazionalita' tunisina e francese e sono stati fermati in diverse localita': Nizza, Saint-Laurent-du-Var e Cagnes-sur-Mer.

    Gli otto uomini fermati sono considerati in qualche modo vicini al tunisino Mohamed Lahouaiej Bouhlel, il 31enne che travolse la folla a bordo di un camion prima di essere abbattuto dalla polizia. Dopo la strage erano gia' stati arrestati i franco-tunisini Ramzy A., 21 anni e Mohamed Oualid G. 40 anni, il tunisno Choukri C., 37 anni, e una coppia di albanesi Artan H. (38) e Ankeneja Z. (42). Nessuno era gia' noto all'intelligence. Successivamente fu arrestato anche Hamdi Z., 36 anni, che scatto' un selfie con l'autore materiale della strage prima dell'attacco. (AGI)