Nigeria: aperti seggi presidenziali, ex golpista sfida Goodluck

(AGI) - Abuja, 28 mar. - In Nigeria si sono aperti alle 8 delmattino i 150.000 seggi per le elezioni presidenziali, in cuisi profila un duello serrato tra Goodluck Jonathan, che cercaun secondo mandato di quattro anni, e l'ex generale golpistaMuhammadu Buhari. Dopo un rinvio di sei settimane per motivi disicurezza, 69 milioni di elettori si sono registrati per quelloche e' una sorta di referendum su Goodluck, il 57enne leaderdel Partito democratico del popolo alle prese con l'escalationterroristica dei Boko Haram e con il crollo del prezzo delpetrolio che sta danneggiando

(AGI) - Abuja, 28 mar. - In Nigeria si sono aperti alle 8 delmattino i 150.000 seggi per le elezioni presidenziali, in cuisi profila un duello serrato tra Goodluck Jonathan, che cercaun secondo mandato di quattro anni, e l'ex generale golpistaMuhammadu Buhari. Dopo un rinvio di sei settimane per motivi disicurezza, 69 milioni di elettori si sono registrati per quelloche e' una sorta di referendum su Goodluck, il 57enne leaderdel Partito democratico del popolo alle prese con l'escalationterroristica dei Boko Haram e con il crollo del prezzo delpetrolio che sta danneggiando la prima economia africana. Il voto e' considerato il primo veramente libero dalla finedella dittatura militare nel 1999. A presidiare i seggi ci sono360.000 poliziotti e migliaia di soldati e membri del Corponazionale di Difesa civile. Si temono possibili attacchi diBoko Haram nel nord ma anche violenze tra i due schieramenti,al punto che migliaia di persone hanno lasciato Lagos, lacapitale economica del Paese. L'apertura e' slittata in alcuni seggi di Kano, Lagos eAbuja a causa dei ritardi nell'arrivo degli scrutatori e delmateriale per il voto. Il voto e' anche una rivincita tra il cristianopentecostale del sud, Goodluck Jonathan, e un musulmano delnord come il 71enne Buhari che alle precedenti elezioni del2011 era uscito nettamente battuto. .