Per il compleanno del premier indiano Modi in arrivo i ghepardi dalla Namibia

Per il compleanno del premier indiano Modi in arrivo i ghepardi dalla Namibia

Ad accogliere i felidi sarà il primo ministro nazionalista in persona, nell'ambito di un programma di reintroduzione della specie nel Paese asiatico

india per compleanno modi anche ghepardi dalla namibia

© BRUSINI Aurélien / hemis.fr / hemis.fr / Afp 
- Ghepardo della Namibia 

AGI - In India è tutto pronto per l'attesa cerimonia di consegna di otto ghepardi provenienti dalla Namibia che si terrà sabato, nel giorno del 72mo compleanno del premier Narenda Modi.

Ad accogliere i felidi sarà il primo ministro nazionalista in persona, nell'ambito di un programma di reintroduzione della specie nel Paese asiatico.

"La sua presenza darà energia ed entusiasmo a ciascuno di noi" ha detto il ministro dell'Ambiente, Bhupender Yadav.

In India, che in passato ospitava ghepardi asiatici, l'estinzione della specie è stata dichiarata nel lontano 1952. I cinque maschi e le tre femmine di ghepardo della Namibia saranno prima tenuti in quarantena in un recinto nel Parco nazionale di Kuno-Palpur, nello Stato centrale del Madhya Pradesh, ricco di praterie e prede.

"I ghepardi verranno trasportati in container e il primo ministro rilascerà gli animali lui stesso nel recinto della quarantena" ha riferito ai media un funzionario del ministero dell'Ambiente.

L'importazione di questi otto ghepardi africani - diversi dalla specie asiatica - è stata resa possibile da un parere favorevole della Corte suprema, che nel 2020 ne ha autorizzato l'introduzione a titolo sperimentale in un "sito accuratamente predefinito".

I felini verranno quindi spostati in un'area più spaziosa e, una volta acclimatati all'ambiente, i ghepardi maschi saranno rilasciati nelle aree boschive e successivamente raggiunti dalle femmine. 

L'iniziativa è "la prima del suo genere al mondo" ha twittato il ministro Yadav. Secondo i media locali, i ghepardi lasceranno Windhoek, capitale della Namibia, venerdì su un Boeing 747 cargo appositamente noleggiato e arriveranno la mattina successiva nella città di Jaipur, nel Rajasthan (Ovest), dopo un viaggio di 10 ore.

Da Jaipur, prenderanno un volo in elicottero di 42 minuti per Kuno Park, dove è stato allestito appositamente un eliporto temporaneo, secondo il quotidiano Indian Express.

Il ministro dell'Ambiente ha poi spiegato che l'obiettivo del trasferimento non è solo la reintroduzione del ghepardo in India ma lo sviluppo di una metapopolazione che contribuirà alla conservazione mondiale dell'animale.

Il timore principale al momento riguarda il rischio di difficile adattamento al nuovo habitat, popolato di leopardi, e di conflitto con altre specie selvagge, specialmente per i cuccioli a rischio sopravvivenza. In futuro altri felini del Sudafrica verranno introdotti in India.

Classificata dall'Unione internazionale per la conservazione della natura (Uicn) nella sua lista rossa delle specie minacciate, la popolazione mondiale di ghepardi conta meno di 7 mila individui, la maggior parte dei quali vive nelle savane africane.

La scomparsa del ghepardo in India è principalmente attribuita ai cacciatori, per il suo prezioso pelo fulvo chiaro, ricoperto di macchie rotonde, ma anche alla perdita del suo habitat. Si dice che il Maharaja Ramanuj Pratap Singh Deo abbia ucciso gli ultimi tre esemplari registrati in India alla fine degli anni '40.