La navicella Soyuz è partita con un equipaggio tutto russo. Non accadeva da 14 anni

La navicella Soyuz è partita con un equipaggio tutto russo. Non accadeva da 14 anni

Era dal 2008 che una squadra tutta russa non viaggiava verso la Stazione spaziale internazionale. Durante la missione sono previste sette passeggiate spaziali, oltre ad operazioni di manutenzione tecnica e riparazioni della piattaforma

navicella soyuz equipaggio tutto russo dopo 14 anni iss

©
SERGEI SAVOSTYANOV / POOL / SPUTNIK VIA AFP - Equipaggio russo della navicella Soyuz

AGI - La Russia ha lanciato la navicella spaziale Soyuz MS-21 diretta alla Stazione spaziale internazionale (Iss) con a bordo il primo equipaggio composto esclusivamente da cosmonauti russi dal 2008.

La navicella, così chiamata dall'agenzia spaziale russa Roscosmos in onore di Sergei Korolyov, considerato il padre della cosmonautica sovietica e l'artefice delle più importanti conquiste della storia dell'esplorazione del cosmo, è stata lanciata alle 16:55 ora italiana dal Cosmodromo russo di Baikonur, nella steppa kazaka.

L'equipaggio è composto dai cosmonauti Oleg Artemiev, Denis Matveev e Sergei Korsakov, che rimarranno sulla piattaforma spaziale per 195 giorni. 

L'ultimo equipaggio esclusivamente russo a volare sulla Stazione spaziale internazionale è stato il numero 17, composto da Sergei Volkov e Oleg Kononenko, nel 2008. Durante la missione, l'equipaggio dovrà effettuare sette passeggiate spaziali, oltre ad operazioni di manutenzione tecnica e riparazioni della piattaforma.