Taiwan respinge le pressioni della Cina  

Taiwan respinge le pressioni della Cina  

La presidente Tsai avverte che il "popolo taiwanese non si piegherà" e chiede dialogo paritario con Pechino

Taiwan festeggia indipendenza respinge pressioni Cina  

© SAM YEH / AFP
- La presidente di Taiwan Tsai Ing-wen

AGI - Taiwan non si piegherà alle pressioni di Pechino e difenderà il suo stile di vita democratico, ha detto la presidente Tsai Ing-wen. Nel discorso per la festa della Giornata nazionale, Tsai ha aggiunto: "Nessuno può costringere Taiwan a seguire il percorso che la Cina ha tracciato per noi. Non agiremo avventatamente, ma non ci possono essere illusioni che il popolo taiwanese si pieghi alle pressioni".

Le tensioni con Pechino sono cresciute proprio dopo l'elezione di Tsai cinque anni fa.

La Cina ha aumentato la pressione economica, diplomatica e militare.

Nelle ultime settimane si sono moltiplicati i voli di aerei militari cinesi nella zona di identificazione della difesa aerea di Taiwan.

Tsai ha ribadito il suo invito a Pechino "a impegnarsi in un dialogo sulla base della parità" e ha affermato di essere favorevole al mantenimento dell'attuale status quo tra i due vicini.

Ma ha avvertito che ciò che accade a Taiwan avrebbe importanti implicazioni regionali e globali: "Ogni passo che facciamo influenzerà la direzione futura del nostro mondo, e la direzione futura del nostro mondo influenzerà anche il futuro di Taiwan stessa".