Maxi-sequestro a Fiumicino di botox e farmaci falsi importati dalla Cina

Maxi-sequestro a Fiumicino di botox e farmaci falsi importati dalla Cina

Perquisizioni di carabinieri e agenzia dogane in centri estetici gestiti da cittadini cinesi

maxi sequestro botox contraffatto da cina

  carabinieri nas

AGI. -  Maxi-sequestro a Fiumicino di medicinali e attrezzature cinesi per interventi estetici: carabinieri e Agenzia delle Dogane hanno trovato confezioni contraffatte di fiale di botox in due centri estetici gestiti da cinesi.

Le indagini sono partite con il sequestro, nei giorni scorsi, da parte dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli di Fiumicino di 30 fiale di tossina botulinica contraffatte importate dalla Cina e sono proseguite con il coordinamento della Procura di Civitavecchia.

In questa operazione, sono state trovate altre 42 fiale sempre di botulino, e 98 farmaci di provenienza sconosciuta, contenenti altra tossina botulinica, lidocaina, acido ialuronico e acido ascorbico.

Sequestrate anche diverse attrezzature: bisturi elettrici, fili di suture, aghi da iniezione, siringhe e altro materiale medico per un valore complessivo di circa 30mila euro.

Il materiale era destinato all'imipiego di trattamenti di medicina estetica non autorizzati.