agi live
Un pitone di 3 metri è spuntato tra gli scaffali in un supermercato a Sydney

Un pitone di 3 metri è spuntato tra gli scaffali in un supermercato a Sydney

A trovarsi di fronte al rettile, non velenoso e innocuo, mentre faceva tranquillamente la spesa, è stata Helaina Alati, 25 anni, per uno strano caso esperta di rettili

pitone tre metri supermercato sydney

©
MATTHIJS KUIJPERS / BIOSPHOTO / BIOSPHOTO VIA AFP -  Il pitone diamante

AGI - Scena da film in un supermercato di Sydney, dove un pitone è spuntato da uno scaffale del reparto spezie, trovandosi di fronte a una cliente sorprendentemente esperta di serpenti. A trovarsi di fronte un rettile lungo 3 metri mentre faceva tranquillamente la spesa era Helaina Alati, 25 anni, al supermercato Woolworths, situato alla periferia nord-occidentale della capitale del Nuovo Galles del Sud. 

Un incontro insolito quanto fortunato per tutti: Alati è una soccorritrice di fauna selvatica, pertanto ha una certa familiarità con i serpenti. “Ho girato la testa e lui era a circa 20 cm dalla mia faccia, mi guardava dritto negli occhi come a dire: ‘Mi puoi portare fuori da qui?’” ha raccontato la giovane donna, che è riuscita a mantenere la calma.

Da esperta di rettili, lo ha subito identificato come un pitone diamante, quindi non velenoso, anche se nel video che mostra la scena si vede che allunga la lingua minacciosamente. La cliente ha subito informato i dipendenti del supermercato della presenza potenzialmente spaventosa, chiedendo aiuto per portare il pitone fuori.

La giovane donna è corsa a casa, dove ha recuperato un apposito contenitore utilizzato nel salvataggio di serpenti e, tornata in breve tempo al negozio – secondo quanto ha raccontato ai media – lo ha fatto entrare dandogli un colpetto sulla coda. 

Il pitone è stato poi liberato nella boscaglia, un habitat naturale per le specie intorno a Sydney. In passato, gli amici di Helaina l’hanno già soprannominata la “ragazza serpente”, in riferimento a una scena del film di Harry Potter in cui il mago scopre di poter parlare con i rettili, visto che lei ne ha già salvati almeno una ventina.

Secondo lei il serpente era probabilmente entrato nel negozio di notte, annidandosi nel soffitto, per poi ritrovarsi in mezzo agli scaffali, rimanendo nascosto per un po’, per non farsi vedere. “A essere onesti, è la cosa più eccitante che sia successa in questo periodo di lockdown” ha concluso Helaina, fotografata da tutto il personale del supermercato e dai media locali e internazionali. 

In effetti Sydney, una delle più popolose città australiane, è confinata da giugno per arginare una nuova ondata causata dalla variante Delta, pertanto la gente può uscire solo per fare la spesa e per poche altre attività essenziali.