La svolta di Cuomo, New York riapre dal 19 maggio

La svolta di Cuomo, New York riapre dal 19 maggio

Nella Grande Mela verranno allentate le misure di restrizione dovute al Covid 19. Ristoranti, cinema, teatri, musei e palestre riprenderanno a pieno ritmo, ma occorrerà mantenere il distanziamento sociale. 

covid new york riapre

©  Afp  - Ponte di Brooklyn, Manhattan, New York (Afp) 

AGI -  Lo stato di New York, assieme a quelli del New Jersey e del Connecticut, allenterà le restrizioni anti-Covid 19 a partire dal 19 maggio.

Ristoranti, uffici, negozi, cinema, teatri, musei, barbieri, parchi di divertimento, palestre potranno riprendere a operare a pieno ritmo. Gli esercizi commerciali saranno autorizzati ad accogliere tutte le persone che vogliono, a condizione che sia mantenuto il distanziamento sociale, come raccomandato dai Centri federali per il controllo e la prevenzione delle malattie.

La Grande Mela, ha annunciato il governatore Andrew Cuomo, "sarà completamente aperta". La regola del distanziamento inoltre, non si applicherà a chi fornisce la prova del vaccino fatto o un test negativo. "Tutti gli indicatori vanno nella giusta direzione", ha aggiunto Cuomo, indicando il calo dei tassi di positività e dei ricoveri Covid-19, che sono ai minimi da novembre, e i livelli di vaccinazione in aumento. 

Come ha annunciato  Cuomo, la metropolitana riaprirà 24 ore su 24 a partire dal 17 maggio. Tuttavia, la capacità di ricezione dei treni continuerà ad essere limitata dallo spazio disponibile, poiché la direttiva federale della distanza sociale di sei piedi (circa 2 metri) tra i clienti continuerà ad essere applicata.

Le riunioni all'aperto saranno ora in grado di contenere fino a 500 persone, dalle 200 precedentemente consentite, e fino a 250 persone alle riunioni al chiuso contro le 100 precedentemente consentite. Gli stadi sportivi saranno ancora limitati al 33% della capacità, tranne per gli spettatori che possono presentare un certificato di vaccinazione o un recente tampone negativo. All'inizio di maggio 2020, quando New York era all'epicentro della pandemia, fu costretta, per la prima volta dal 1904, a stabilire uno stop - prima dalle 01H00 alle 05H00 del mattino e poi dalle 02H00 alle 04H00 - per permettere la disinfezione delle vetture.

"La rivitalizzazione economica della città dipende da un robusto trasporto pubblico, e il suo funzionamento 24 ore su 24 è una parte essenziale", ha detto Patrick Foye, presidente dell'autorita' di transito di New York, MTA, sottolineando che l'uso della mascherina e la rigorosa disinfezione dei mezzi continueranno a rimanere efficaci.