Barrett si è presentata all'audizione in Senato con i 7 figli

Barrett si è presentata all'audizione in Senato con i 7 figli

"Il giudice non deve fare politica", ha detto la giudice che probabilmente sarà confermata alla Corte Suprema nonostante l'opposizione dei Democratici. Cattolica praticante, vicina a un piccolo gruppo di preghiera, People of Praise, che hanno riti lontani dai canoni tradizionali, la giurista iper-conservatrice è stata scelta per sostituire Ruth Bader Ginsburg, icona femminista e progressista

Corte Suprema Barrett audizione Senato figli

L'audizione di Barrett, con i figli, dalla diretta di Nbc News

AGI - La giudice Amy Coney Barrett, nominata dal presidente Usa, Donald Trump, alla Corte Suprema, si è presentata dinanzi ai membri della commissione Giustizia del Senato per l'audizione di conferma con tutti i suoi sette figli. 
La giudice ha presentato i ragazzini, in particolare quelli adottati ad Haiti. "Vivian, che ha 13 anni, è il nostro miracolo, è nata ad Haiti e a 14 mesi pesava neppure cinque chili. John Peter è nato ad Haiti e si è unito alla famiglia nel 2010 dopo il devastante terremoto". Infine "Benjamin, che ha cinque anni, ha bisogni speciali", è infatti affetto da sindrome di Down. 
Quella odierna è la prima dei quattro giorni di audizioni in cui il Senato esprimerà un parere sulla sua nomina a coprire il vuoto lasciato da Ruth Bader Ginsburg, morta il 18 settembre dopo una lunga malattia. Barrett, il cui ingresso rinforzerà la maggioranza conservatrice della Corte, ha ricordato nel suo discorso la giudice liberal: “Vengo nominata a ricoprire il posto di Ruth Bader Ginsburg, ma nessuno prenderà mai il suo posto. Sarò sempre grata per il sentiero che ha segnato e per la vita che ha condotto”.