Un dollaro del 1794 è rimasto invenduto. La sua base d'asta era 10 milioni di dollari

Un dollaro del 1794 è rimasto invenduto. La sua base d'asta era 10 milioni di dollari

Secondo gli esperti, il dollaro d'argento ha un valore più alto, perché sarebbe una delle trecento monete rimaste della serie coniata a Philadelphia prima che l'effige venisse cambiata, appena un anno dopo: una rarità numismatica

dollaro usa 1794 invenduto asta 10 milioni dollari 

Valutazione d'asta

AGI - Su un lato c'è il profilo di Lady Liberty, la donna più vista al mondo, quella rappresentata dalla Statua della Libertà. Sul retro, un'aquila. Sono le due facce della moneta da un dollaro probabilmente più preziosa al mondo: risale al 1794, in argento, è una delle prime 1758 monete della storia degli Stati Uniti.

È stata messa all'asta a Las Vegas per un valore di partenza di 10 milioni di dollari, che era quanto il suo proprietario, Bruce Morelan, un collezionista arrivato dal New Jersey, aveva pagato per acquistarla nel 2013. È rimasta invenduta. Secondo gli esperti, il dollaro d'argento ha un valore più alto, perché sarebbe una delle trecento rimaste della serie coniata a Philadelphia prima che l'effige venisse cambiata, appena un anno dopo.

Morelan è considerato uno dei più grandi collezionisti di monete antiche al mondo, un hobby cominciato quando aveva 6 anni, nel 1968, e diventata un'attività molto costosa.

La sua collezione comprende alcuni pezzi rari della storia numismatica americana: dalla moneta da dieci centesimi del 1894, che ha raggiunto una valutazione di 2 milioni di dollari a quella da un centesimo del 1913, alcuni esemplari del quale sono stati battuti alla cifra record di 3 milioni.

Morelan contava di vendere il suo "Lady Liberty" del 1794 a 13 milioni, ma al Venetian Hotel di Las Vegas, dove l'asta si è svolta, non ha trovato collezionisti disposti a pagare così tanto. Il collezionista si è potuto consolare: dalla vendita di altre dodici monete storiche ha raccolto quattro milioni di dollari.