Cresce la ricchezza dei ricchi del mondo: Bezos trionfa, Trump -30%

Cresce la ricchezza dei ricchi del mondo: Bezos trionfa, Trump -30%

La classifica Forbes 400 rivela che i patrimoni crescono dell'8%. Presidente Usa 'impoverito' negli ultimi 4 anni

Forbes 400 ricchi più ricchi Bezos Commisso Trump

 Jeff Bezos e Donald Trump

AGI - I super ricchi sono più ricchi che mai, nonostante la crisi planetaria legata alla pandemia. E il numero uno si conferma il fondatore di Amazon, Jeff Bezos, che ha aumentato il suo patrimonio del 57 per cento.

È quanto emerge dalla lista dei “400” miliardari pubblicata da Forbes, da cui risulta che in media il patrimonio dei super-ricchi del pianeta è cresciuto, nell’ultimo anno, dell’8 per cento.

Il totale ammonta a più di 3 mila miliardi di dollari, il dato più alto nei trentanove anni di classifiche stilate da Forbes.

Bezos, al comando per il terzo anno di fila, ha portato il suo patrimonio a 179 miliardi di dollari, un dato aggiornato al 24 luglio e parziale, visto che ad agosto il fondatore di Amazon, sempre secondo Forbes, avrebbe superato il muro dei 200 miliardi, il primo nella storia di questa classifica.

Al secondo posto il fondatore di Microsoft, Bill Gates, con 111 miliardi, seguito da Mark Zuckerberg, di Facebook, con 85 miliardi.

Tra i primi dieci anche Warren Buffett, il proprietario dei Los Angeles Clippers Steve Ballmer, Elon Musk di Tesla, e i due fondatori di Google Larry Page e Sergey Brin, all’8° e 9° posto, che insieme possono vantare un patrimonio di 133,2 miliardi.

Primo degli “italiani”, il proprietario della Fiorentina, Rocco Commisso, al 115° posto con 5,5 miliardi.

Forbes, inoltre, quantifica la perdita del presidente americano Donald Trump che ha sempre sostenuto di aver perso molti soldi nel momento in cui ha deciso di candidarsi alla guida degli Stati Uniti.

Adesso c’è una classifica ufficiale che lo certifica: secondo Forbes 400, Trump è scivolato al 339° posto con un patrimonio personale di 2,5 miliardi di dollari.      

Nell'ottobre 2016, un mese prima delle elezioni presidenziali che lo hanno portato alla Casa Bianca, il tycoon contava su un patrimonio di 3,7 miliardi, sceso a 3,1 nell'ottobre 2017 e mantenuto su quel livello fino a tutto il 2019; ma poi è sceso ulteriormente nel 2020, con una perdita netta, in quattro anni, di 1,2 miliardi.