"Vaccinazioni di massa non prima di metà 2021", assicura l'Oms

"Vaccinazioni di massa non prima di metà 2021", assicura l'Oms

L'Organizzazione mondiale della sanità: "Questa fase 3 deve richiedere più tempo perché dobbiamo vedere quanto sia veramente protettivo il vaccino e dobbiamo anche vedere quanto sia sicuro"

vaccino di massa 2021 oms

©
CHANDAN KHANNA / AFP - Vaccino

AGI - L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) prevede che programmi di vaccinazioni di massa contro il coronavirus non potranno avere inizio prima della metà del 2021: è la stima avanzata dalla portavoce dell'agenzia Onu, Margaret Harris, in un briefing a Ginevra.

"Non ci aspettiamo di vedere vaccinazioni diffuse fino a metà del prossimo anno", ha dichiarato la Harris, citata dal Guardian. La portavoce dell'Oms ha ribadito l'importanza di eseguire controlli rigorosi sui vaccini per garantirne efficacia e sicurezza. "Questa fase 3 deve richiedere più tempo perché dobbiamo vedere quanto sia veramente protettivo il vaccino e dobbiamo anche vedere quanto sia sicuro", ha sottolineato.