Nemtsov: giornalista opposizione decide di lasciare la Russia

(AGI) - Mosca, 16 mar. - La giornalista e conduttricetelevisiva Ksenia Sobchak, figura legata all'opposizione dipiazza contro Vladimir Putin, ha deciso di lasciaretemporaneamente la Russia, su raccomandazione dei servizisegreti. Lo ha scritto il giornale Kommersant, secondo il qualela Sobchak ha annunciato la sua partenza in una cena dedicataal primo numero sotto la sua guida della rivista L'Officiel, loscorso 13 marzo. Stando ad alcune indiscrezioni stampa, subito smentiteufficialmente, la giornalista (figlia di quello che e'considerato il 'padrino' politico di Putin, l'ex sindaco di SanPietroburgo Anatoly Sobchak) sarebbe nella lista di oppositori

(AGI) - Mosca, 16 mar. - La giornalista e conduttricetelevisiva Ksenia Sobchak, figura legata all'opposizione dipiazza contro Vladimir Putin, ha deciso di lasciaretemporaneamente la Russia, su raccomandazione dei servizisegreti. Lo ha scritto il giornale Kommersant, secondo il qualela Sobchak ha annunciato la sua partenza in una cena dedicataal primo numero sotto la sua guida della rivista L'Officiel, loscorso 13 marzo. Stando ad alcune indiscrezioni stampa, subito smentiteufficialmente, la giornalista (figlia di quello che e'considerato il 'padrino' politico di Putin, l'ex sindaco di SanPietroburgo Anatoly Sobchak) sarebbe nella lista di oppositorida eliminare, stilata dagli assassini del politico assassinatoa febbraio, Boris Nemtsov, e consegnata al Cremlino dai servizisegreti. Dopo la notizia, la giornalista aveva aumentato le suemisure di sicurezza. La Sobchak ha partecipato attivamente alle proteste controil ritorno di Putin al Cremlino tra il 2011 e il 2012.Nell'ultima conferenza annuale del presidente, a dicembre, loaveva interrogato sulle violazioni dei diritti umani inCecenia. Proprio dalla Cecenia arriva il principale sospettatodell'omicidio di Nemtsov, l'ex ufficiale di polizia ZaurDadayev. (AGI) .