Musulmana protesta in silenzio, cacciata da Trump

Musulmana protesta in silenzio, cacciata da Trump
 Donald Trump (Afp)

Washington - L'intolleranza di Donald Trump - ancora il candidato favorito tra i Repubblicani nella Corsa alla Casa Bianca, anche a causa delle sue posizioni estremiste - ha raggiunto nuove vette. L'ultimo episodio ha visto protagonista una donna musulmana, Rose Hamid, 56 anni, che durante un comizio di Trump si e' limitata ad alzarsi in piedi e a rimanere in silenzio, ostentando sia un velo (hijab) che le copriva solo i capelli, una maglietta con su scritto 'Salam, I come in peace' ("Pace", in arabo, "io vengo in pace"), e una stella di David gialla, come quella che i nazisti facevano indossare agli ebrei, con su scritto 'musulmano'.

Il tutto e' avvenuto in South Carolina, Stato famigerato per le discriminazioni contro i neri dove solo lo scorso anno - dopo il massacro di 9 afromericani in una chiesa a Charleston da parte di 21enne bianco - e' stata approvata una legge per non esporre piu' davanti al Congresso locale la bandiera confederata (quella dei sudisti sconfitti nella Guerra Civile), quando Trump e' tornato ad accusare tutti gli immigrati islamici negli Usa di essere membri di Isis. (AGI)

(9 gennaio 2016)