Moshe Kantor rieletto presidente dell'European Jewish Congress

Il voto, all'unanimità, si è svolto a Bruxelles

Moshe Kantor rieletto presidente dell'European Jewish Congress
 Moshe Kantor (Afp)

Roma - Moshe Kantor è stato rieletto per la terza volta presidente dell'European Jewish Congress, l'organo che rappresenta tutte le comunità ebraiche d'Europa.

L'elezione, avvenuta all'unanimità, si è svolta oggi a Bruxelles. A partecipare come delegati dall'Italia, il vice presidente Ucei Giulio Disegni e il Consigliere Ucei ed ex presidente della Comunità ebraica di Milano Cobi Benatoff.

Per il consigliere speciale dell'European Jewish Congress, Alessandro Ruben, oggi a Bruxelles per l'assemblea generale dell'Ejc, l'elezione all'unanimità di Moshe Kantor "è un importante segnale di unità delle comunità ebraiche europee.
In un momento di riacutizzazione dell'antisemitismo nelle strade della nostra Europa e in un periodo così difficile e complicato per tutto l'Occidente - sottolinea Ruben - il messaggio che scaturisce dall'assemblea generale dell'Ejc è un forte richiamo all'Unione Europea e ai paesi europei perchè tutelino e difendano i loro cittadini ebrei con una forte azione collegata alla sicurezza, ma anche con un forte impegno per quanto riguarda la cultura del contrasto all'antisemitismo in particolare per le nuove generazioni europee".

Domani il Consigliere Alessandro Ruben parteciperà al Rememberance Day al Parlamento europeo con la delegazione EJC.

Nel corso della riunione di oggi sono stati affrontati i grandi temi che coinvolgono l'ebraismo europeo: dagli ultimi episodi di antisemitismo, alla sfida per la sicurezza e ai rapporti con lo Stato d'Israele.

(26 gennaio 2016)