Allarme morbillo negli Usa per 228 casi da gennaio. No vax nel mirino

morbillo allarme usa
Foto: KATERYNA KON / SCIENCE PHOTO LIBRA / KKO / SCIENCE PHOTO LIBRARY 
 Illustrazione al computer di un particolare virus del morbillo 

Sono almeno 228 i casi di morbillo registrati negli Stati Uniti dall'inizio dell'anno. Lo rendono noto i Centers for Disease Control and Prevention, gli enti federali per il controllo e la prevenzione delle malattie. Un numero che allarma, visto che nell'arco di tutto il 2018 i casi erano stati 372. Gli Stati colpiti sono gia' 12, ovvero New Hampshire, California, Colorado, Connecticut, Georgia, Illinois, Kentucky, New Jersey, New York, Oregon, Texas e Washington.

In particolare, negli Stati di Washington e New York si parla ormai di epidemia. Il picco dei casi di morbillo è riconducibile secondo gli esperti ad una consistente comunità no-vax che sceglie di non vaccinare i bambini per motivi religiosi o anche per convinzioni personali. Sotto i riflettori finiscono soprattutto gli Stati che contemplano la possibilità di scelta. Ma non solo. A preoccupare è anche la diffusione di materiale falso o fuorviante sui social media.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it