Moncler: 10 mila oche allevate e spennate vive per produrre piume

(AGI) - Roma, 3 nov. - Allevamenti industriali da 5mila a10mila oche appositamente allevate per la produzione di piume,ricavate tramite spiumatura in vivo: "una sofferenza atroce cheviene ripetuta piu' volte sino a quando l'animale muore o none' in grado di produrre piume di 'qualita''". Lo sottolinea laLav, rilevando che questo e' l'argomento al centrodell'inchiesta "Siamo tutti oche" - realizzata da SabrinaGiannini e trasmessa nella puntata di Report di ieri. "Strappare le piume ad un'oca viva e' una pratica estremamenteviolenta: 2 minuti per spennare a mano un'oca adulta e ottenerecirca 200 grammi

(AGI) - Roma, 3 nov. - Allevamenti industriali da 5mila a10mila oche appositamente allevate per la produzione di piume,ricavate tramite spiumatura in vivo: "una sofferenza atroce cheviene ripetuta piu' volte sino a quando l'animale muore o none' in grado di produrre piume di 'qualita''". Lo sottolinea laLav, rilevando che questo e' l'argomento al centrodell'inchiesta "Siamo tutti oche" - realizzata da SabrinaGiannini e trasmessa nella puntata di Report di ieri. "Strappare le piume ad un'oca viva e' una pratica estremamenteviolenta: 2 minuti per spennare a mano un'oca adulta e ottenerecirca 200 grammi di piuma - osserva la Lav - e le immaginitrasmesse sono decisamente eloquenti e squarciano il velo diipocrisia che cela la brutale realta' della produzione dipiumini: tutti gli animali, infatti, presentano lesioni chevengono ricoperte con pennellate di mercurio cromo pertamponare le abrasioni; almeno il 20% riportano ferite cosi'gravi che richiedono una improvvisata sutura per bloccare leemorragie". Il piumino, dichiara il responsabile Lav SimonePavesi, "oltre che un prodotto eticamente inaccettabile perche'produttivo di enormi sofferenze animali, non e' difendibileneanche dal punto di vista delle prestazioni. Per questomotivo, e per le evidenze emerse nella trasmissione di Rai3 -aggiunge - abbiamo chiesto un incontro con la Moncler perconfrontarci su scelte commerciali alternative a quelle chesfruttano gli animali, considerando inoltre che il loro Codiceetico non fa alcun riferimento alla pratica della spiumatura".In Italia, ricorda la Lav, l'articolo 19 del decretolegislativo 146/2001, "vieta a partire dal 1* gennaio 2004 laspiumatura di volatili vivi, ma sul mercato nazionale e'possibile acquistare prodotti con piume ottenute con questacrudele pratica e ricavate da animali allevati all'estero. Perla tutela di milioni di oche (e altri anatidi) e' quindinecessario - conclude la Lav - vietare il commercio di prodottiche contengono piume". .