Migranti: Ungheria rinuncia a quote, Ue ripensa i suoi 54. 000

(AGI) - Bruxelles, 21 set. - Il Consiglio Ue e la Commissioneeuropea sono al lavoro per riscrivere la proposta sullaredistribuzione di 120mila migranti. Dopo il rifiuto ungheresedi partecipare al meccanismo e il venir meno quindidell'impegno di Budapest per accogliere, registrare e farredistribuire 54mila richiedenti asilo, bisogna capire cosafare di questa quota. Sono due le opzioni sul tavolo: creareuna riserva con cui allentare la pressione sui Paesi piu'colpiti, oppure spalmare questi 54mila richiedenti asilo traGrecia e Italia, aumentando il numero dei migranti datrasferire da questi due Paesi. Nel primo caso c'e'

(AGI) - Bruxelles, 21 set. - Il Consiglio Ue e la Commissioneeuropea sono al lavoro per riscrivere la proposta sullaredistribuzione di 120mila migranti. Dopo il rifiuto ungheresedi partecipare al meccanismo e il venir meno quindidell'impegno di Budapest per accogliere, registrare e farredistribuire 54mila richiedenti asilo, bisogna capire cosafare di questa quota. Sono due le opzioni sul tavolo: creareuna riserva con cui allentare la pressione sui Paesi piu'colpiti, oppure spalmare questi 54mila richiedenti asilo traGrecia e Italia, aumentando il numero dei migranti datrasferire da questi due Paesi. Nel primo caso c'e' pero' ilproblema dell'eliggibilita', vale a dire il criterio perstabilire chi ha il diritto, tra i Paesi non di primo ingresso,a farsi prelevare i migranti. Nel secondo caso, precisano aBruxelles, non si ravvisa in Italia una crisi migratoria taleda giustificare un nuovo ulteriore intervento redistributivo,mentre la Grecia non registra le persone in arrivo. Le dueproposte dovranno arrivare con ogni probabilita' domani sultavolo dei ministri dell'Interno dei Ventotto. .