Migranti: Repubblica Ceca pronta ad accoglienza ma no a quote Ue

(AGI) - Praga, 18 set. - La Repubblica Ceca si dice pronta adaiutare i rifugiati ma conferma la sua contrarieta' al piano didistribuzione dei migranti nell'Ue secondo quote obbigatorie,come proposto dalla Commissione europea. Lo ha detto il primoministro Bohuslav Sobotka al quotidiano economico HospodarskeNoviny in edicola oggi. "Ci sara' una pausa durante l'inverno- ha osservato Sobotka - ma poi partira' una nuova ondata" dirifugiati verso l'Ue. "Centinaia di migliaia di rifugiati sonoin moto e una delle ragioni per cui abbiamo rifiutato le quote- ha spiegato - e' che non si finisca

(AGI) - Praga, 18 set. - La Repubblica Ceca si dice pronta adaiutare i rifugiati ma conferma la sua contrarieta' al piano didistribuzione dei migranti nell'Ue secondo quote obbigatorie,come proposto dalla Commissione europea. Lo ha detto il primoministro Bohuslav Sobotka al quotidiano economico HospodarskeNoviny in edicola oggi. "Ci sara' una pausa durante l'inverno- ha osservato Sobotka - ma poi partira' una nuova ondata" dirifugiati verso l'Ue. "Centinaia di migliaia di rifugiati sonoin moto e una delle ragioni per cui abbiamo rifiutato le quote- ha spiegato - e' che non si finisca con l'approvazione diuna soluzione burocratica per poi dire che e' stato tuttorisolto". Il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, haorganizzato un summit straordinario sull'emergenza migranti permercoledi' prossimo. "Siamo pronti ad aiutar migliaia dirifugiati - ha affermato il premier Sobotka - ma i numeri nonhanno senso. Speriamo che il summit venga incentrato sullasostanza, cioe' a dire su quello che sta succedendo neiquartieri dell'Europa". (AGI)(Reporting by Robert Muller; Editing by Ken Wills)