Migranti: Renzi, 'hot spot' solo parte della soluzione, Ue sia unita

(AGI) - Roma - Sui migranti gli 'hot spot' (cioe' icentri dove si identificano e registrano coloro che sbarcanoper decidere chi  

(AGI) - Roma, 17 set. - Sui migranti gli 'hot spot' (cioe' icentri dove si identificano e registrano coloro che sbarcanoper decidere chi ha diritto all'asilo), "sono un pezzo dellasoluzione, non 'la' soluzione". Lo ha detto il presidente delConsiglio, Matteo Renzi, durante la conferenza stampa congiuntacon il presidente di turno Ue, il lussemburghese Xavier Bettel."Siamo pronti a discutere di tutto, degli hot spot e delleoperazioni di rimpatrio, ma quello che a noi interessa e' chel'Europa, tutta insieme, gestisca la politica dell'immigrazionee non la lasci ai singoli Paesi membri". " L'Italia- haassicurato Renzi - e' pronta a fare la propria parte. L'Europae' nata per abbattere i muri e non per costruirli. Nella CartaEuropea c'e' scritto che di professione noi facciamo quelli cheabbattono i muri". Secondo Renzi, "L'Europa non puo' essere unmuseo o un luogo di ricordi: dobbiamo guardare con piu'umanita' a quello che accade nel mondo, a cominciare dallaSiria. I nostri padri non hanno costruito l'Europa per uncavillo ma per dire 'non accada mai piu''. L'Europa e' statacostruita per un orizzonte piu' largo". Il premier italiano haosservato che "Xavier Bettel e' un giovane leader europeo chesta facendo un lavoro impegnativo alla guida dell'UniononeEuropea. Non e' sicuramente, il suo, il Paese piu' grande ma hauna grandissima importanza per aver espresso molti leadereuropei e per aver testimoniato il messaggio profondo. Inquesto momento in cui l'Europa sembra in crisi e' una priorita'ritornare ai valori fondanti dell'Unione Europea". .