Migranti: premier croato, abbiamo costretto Ungheria ad aprire

(AGI) - Beli Manastir (Croazia), 19 set. - La Croazia ha"costretto" l'Ungheria ad accogliere migranti e continuera' afarlo: lo ha affermato il premier, Zoran Milanovic. "Li abbiamocostretti mandando la gente li'", ha detto Milanovic parlandocon i giornalisti a Beli Manastir, localita' alla frontieranord-orientale da dove pullman stipati di migranti partono indirezione dell'Ungheria. Oltre 20.000 migranti, per lo piu'profughi siriani, sono entrati in Croazia da quando a iniziosettimana l'Ungheria ha chiuso la frontiera con la Serbia e haintrodotto una legge che prevede l'arresto per chi tenta dientrare illegalmente nel Paese. Milanovic

(AGI) - Beli Manastir (Croazia), 19 set. - La Croazia ha"costretto" l'Ungheria ad accogliere migranti e continuera' afarlo: lo ha affermato il premier, Zoran Milanovic. "Li abbiamocostretti mandando la gente li'", ha detto Milanovic parlandocon i giornalisti a Beli Manastir, localita' alla frontieranord-orientale da dove pullman stipati di migranti partono indirezione dell'Ungheria. Oltre 20.000 migranti, per lo piu'profughi siriani, sono entrati in Croazia da quando a iniziosettimana l'Ungheria ha chiuso la frontiera con la Serbia e haintrodotto una legge che prevede l'arresto per chi tenta dientrare illegalmente nel Paese. Milanovic venerdi' ha spiegatoche il suo Paese offrira' cibo, acqua e visite mediche aimigranti per poi farli proseguire verso l'Europa centrale esettentrionale. Nella sola giornata di venerdi', in 3.000 sonoriusciti a passare in Ungheria. Lungo la frontiera occidentale croata, 1200 migranti sonoriusciti a entrare in Slovenia. Il premier di Lubiana, MiroCerar, ha anticipato che discutera' con i Paesi vicini lapossibilita' di creare un corridoio verso il resto dell'Ue sel'arrivo di migranti si rivelera' troppo intenso. (AGI).