Spunta un video del presunto terrorista. E' lui l'attentatore di Londra?

La rete britannica Itv ha diffuso un filmato di una telecamera a circuito chiuso

Spunta un video del presunto terrorista. E' lui l'attentatore di Londra?
Foto: DANIEL LEAL-OLIVAS / AFP
 Londra, esplosione in un vagone del metrò

La rete britannica Itv ha diffuso un video di una telecamera a circuito chiuso che mostrerebbe il terrorista che trasporta nella borsa refrigerata di un supermercato 'Lidl' l'ordigno che è esploso - fortunatamente non in tutta la sua potenza - venerdì mattina su un convoglio della metro della District Line di Londra alla fermata di Parsons Green, causando 30 feriti.

Cosa si vede nel video

Nel video si vede, riferisce l'emittente, un uomo con in testa un cappello rosso scuro a coprirgli la faccia, che cammina con una mano in tasca, la destra, e nella sinistra porta una pesante busta refrigerata come quella trovata con all'interno del secchio bianco, riempito di chiodi e di perossido di acetone (il potentissimo quanto instabile esplosivo Tatp, la "madre di Satana", usato ai jihadisti).

L'uomo indossa pantaloni beige e una camicia o un giubbotto a maniche lunghe celeste.

Le immagini riprese alle 6.50 di venerdì

Le immagini sono state riprese alle 6,50 del mattino (ora locale) a Sunbury-on-Thames, dove a Canvendish Road si trova la casa perquisita ieri dalla polizia dove si ritiene vivesse il 18enne arrestato sabato mattina a Dover mentre tentava di lasciare il Regno Unito. Circa 90 minuti dopo che la telecamera a circuito chiuso ha immortalato l'uomo che trasportava la busta con l'ordigno, questo è esploso alle 8,20 locali alla fermata di Parsons Green.

Spunta un video del presunto terrorista. E' lui l'attentatore di Londra?
 Twitter, @SharifaActive
Ordigno rudimentale fatto esplodere nella stazione di Parsons Green a Londra 

Sunbury-on-Thames si trova a circa 30 minuti di distanza dalla fermato della metro di Wimbledon, capolinea della District Line di cui Parsons Green è la sesta fermata.

La casa dei 'benemeriti'

Secondo Itv le immagini sono state riprese dalla telecamera vicino alla casa dove una coppia di benemeriti cittadini britannici, decorati dalla regina nel 2009, ha allevato nel corso di 40 anni 268 figli adottivi. Da ultimo secondo i vicini nella casa erano rimasti due ragazzi siriani di 18 e 22 anni. E potrebbero essere loro i due arrestati, quello di 18 anni preso a Dover sabato e l'altro, un ragazzo di 21 anni, fermato domenicaa Hounslow, che si trova a soli 8 km da Sunbury-on-Thames. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it