Meredith: delusione dei media Gb, "pillola amara da ingoiare"

(AGI) - Londra, 28 mar. - "Una pillola amara da ingoiare", "Unasentenza che ha causato uno shock alla famiglia": sono quwestii primi commenti della stampa britannia all'assoluzione in viadefinitiva di Amanda Knox e Raffaele Sollecito per l'omicidiodella studentessa inglese Meredith Kercher. Per il Guardian, "la famiglia Kercher dopo il verdetto deveora ingoiare una pillola molto amara", soprattutto perche'"dopo sette anni di giravolte, cambi di direzione e nuoviprocessi questa non e' affatto la conclusione che la famigliaKercher avrebbe mai potuto desiderare". In particolare, per ilquotidiano progressista, il problema principale e' che sono

(AGI) - Londra, 28 mar. - "Una pillola amara da ingoiare", "Unasentenza che ha causato uno shock alla famiglia": sono quwestii primi commenti della stampa britannia all'assoluzione in viadefinitiva di Amanda Knox e Raffaele Sollecito per l'omicidiodella studentessa inglese Meredith Kercher. Per il Guardian, "la famiglia Kercher dopo il verdetto deveora ingoiare una pillola molto amara", soprattutto perche'"dopo sette anni di giravolte, cambi di direzione e nuoviprocessi questa non e' affatto la conclusione che la famigliaKercher avrebbe mai potuto desiderare". In particolare, per ilquotidiano progressista, il problema principale e' che sonostate assolte "le uniche persone che siano mai state seriamentesospettate, per la famiglia una pillola assai amara daingoiare". Anche il resto della stampa britannica sottolinea glielementi piu' sorprendenti, almeno per l'opinione pubblica delRegno Unito. Il Daily Mail, tabloid molto seguito in GranBretagna, scrive chiaramente della "lunga saga" dei processi edi "uno shock da assoluzione per la madre di Meredith". Per il Daily Telegraph la coincidenza della sentenza conl'uscita del film "Il volto dell'angelo" del regista MichaelWinterbottom, pellicola chiaramente ispirata ai fatti diPerugia e nelle sale americane proprio da venerdi' 27 marzo, e'indicativa di "un'ossessione per Amanda Knox" alimentata dalcirco mediatico che "insulta Meredith Kercher". Obiettivo ora,scrive la giornalista Barbie Latza Nadeau, autrice del libroche ha ispirato il film, e' riportare Meredith, "la veravittima", al centro dell'attenzione. .