Manchester: il kamikaze era appena tornato dalla Libia

Dopo l'attentato di lunedì sera l'allerta rimane alta. Indagini serrate, interrogato il fermato

Manchester: il kamikaze era appena tornato dalla Libia
 Jonathan Nicholson / NurPhoto /AFP
 Attacco a Manchester, grande dispiegamento di forze di polizia e di artificieri in tutta la città (Afp) 

Salman Abedi, il 22enne kamikaze di Manchester, era tornato da pochi giorni da un viaggio in Libia: lo ha riferito il Times, citando un compagno di scuola del giovane che si è fatto esplodere alla Manchester Arena. "Era partito per la Libia tre settimane fa ed era tornato di recente, pochi giorni fa", ha raccontato l'amico.
Se confermato, il soggiorno di alcune settimane in Libia potrebbe essere servito per l'addestramento da parte dell'Isis che nel Paese nordafricano ha ancora una robusta presenza. Secondo il quotidiano inglese, non si esclude neppure che il giovane possa aver viaggiato in Siria nelle settimane in cui era all'estero.

Gli approfondimenti del Guardian

Intanto, prosegue l'interrogatorio del 22enne arrestato lunedì dopo l'attacco di Manchester. La polizia non ha ancora confermato ufficialmente che il suo nome sia Ismael Abedi, fratello dell'autore della strage. 

L'allerta rimane al livello 'critico'

Nel frattempo resta 'critico' il livello d'allerta nel timore che si possano verificare altri attacchi. Si tratta del massimo livello dichiarato da Downing Street dagli attacchi alla metropolitana di Londra, nel 2007. Misure speciali sono previste per le finali della Coppa FA, prevista a Wembley sabato prossimo, e del campionato di Rugby, che si terrà sempre nel weekend a Twickenham. Lo stesso avverrà per la finale di Sottish Cup ad Hampden.

Manchester: il kamikaze era appena tornato dalla Libia
 Jay Shaw Baker / NurPhoto / AFP
Attacco a Manchester, la polizia britannica pattuglia Trafalgar Square (Afp)

Amber Rudd, ministro dell'interno, ha parlato con Sky News riguardo all'aumento del livello di minaccia, prima di un'altra riunione della riunione di Cobra di emergenza del governo di questa mattina. Rudd ha detto che la decisione di aumentare il livello di minaccia è stata "guidata dall'intelligence", ma è riluttante a dire se l'attaccante, Salman Abedi, fosse in una lista di controllo. Secondo Rudd, i servizi di intelligence "fanno un lavoro notevolmente buono", aggiungendo che "dobbiamo dare loro lo spazio necessario per continuare le loro indagini".

Almeno 20 feriti gravissimi

Tra i feriti, ci sono almeno 20 persone in condizioni critiche. Dei 57 ricoverati in ospedale, 12 sono bambini, scrive il sito internet del Guardian."Hanno subito ferite orrende, alcuni di loro hanno subito danni agli organi vitali e altri rischiano di perdere gli arti" ha dichiarato Jon Rouse funzionario della Greater Manchester Health and Social Care.

La cronologia dell'attentato

 

 

 

 

Repubblica, Chi è il kamikaze

Corriere, gli aggiornamenti