M. O.: Shin Bet, rivolta alimentata da Hamas e non da Abu Mazen

(AGI) - Gerusalemme, 11 ott. - I servizi segreti israelianiritengono che sia Hamas e non il presidente dell'Anp, AbuMazen, a soffiare sul fuoco della rivolta che sta insanguinandoGerusalemme, la Cisgiordania e la frontiera con la Striscia diGaza. I vertici dello Shin Bet, ascoltati dal gabinetto disicurezza, hanno sconfessato la tesi di molti ministri delgoverno Netanyahu che hanno puntato il dito contro Ramallah perquesta nuova Intifada, affermando che a tirare le fila degliattacchi sono Hamas e il Movimento islamico di Israele. AbuMazen, al contrario, ha ordinato di impedire attacchi contro ipalestinesi,

(AGI) - Gerusalemme, 11 ott. - I servizi segreti israelianiritengono che sia Hamas e non il presidente dell'Anp, AbuMazen, a soffiare sul fuoco della rivolta che sta insanguinandoGerusalemme, la Cisgiordania e la frontiera con la Striscia diGaza. I vertici dello Shin Bet, ascoltati dal gabinetto disicurezza, hanno sconfessato la tesi di molti ministri delgoverno Netanyahu che hanno puntato il dito contro Ramallah perquesta nuova Intifada, affermando che a tirare le fila degliattacchi sono Hamas e il Movimento islamico di Israele. AbuMazen, al contrario, ha ordinato di impedire attacchi contro ipalestinesi, hanno riferito i vertici dello Shin Bet citati dalJerusalem Post. Ciononostante, gli 007 israeliani hannoriferito che alcuni funzionari dell'Organizzazione per laliberazione della Palestina (Olp) e di Al Fatah hanno presoparte alle violenze, soprattutto attraverso la rete "per ladifesa di Al Aqsa". .