M. O.: Olp, mercoledi' risoluzione all'Onu su fine occupazione

(AGI) - Ramallah, 14 dic. - I palestinesi presenterannomercoledi' la bozza di risoluzione all'Onu in cui chiedono lafine dell'occupazione israeliana e il ritiro da tutti iterritori occupati dopo il 1967. Lo ha reso notol'Organizzazione per la liberazione della Palestina (Olp), cheraggruppa le principali fazioni palestinesi. La presentazionedella bozza era sta sospesa il 25 novembre dal presidente, AbuMazen. "La leadership palestinese ha preso la decisione dirivolgersi al Consiglio di sicurezza dell'Onu mercoledi' perchiedergli di votare sul progetto per mettere fineall'occupazione", ha riferito il dirigente palestinese WasselAbu Yussef al termine di

(AGI) - Ramallah, 14 dic. - I palestinesi presenterannomercoledi' la bozza di risoluzione all'Onu in cui chiedono lafine dell'occupazione israeliana e il ritiro da tutti iterritori occupati dopo il 1967. Lo ha reso notol'Organizzazione per la liberazione della Palestina (Olp), cheraggruppa le principali fazioni palestinesi. La presentazionedella bozza era sta sospesa il 25 novembre dal presidente, AbuMazen. "La leadership palestinese ha preso la decisione dirivolgersi al Consiglio di sicurezza dell'Onu mercoledi' perchiedergli di votare sul progetto per mettere fineall'occupazione", ha riferito il dirigente palestinese WasselAbu Yussef al termine di una riunione a Ramallah. La bozza prevede la fissazione di un termine di due annientro cui Israele dovrebbe mettere fine all'occupazione. Dellarisoluzione parleranno domani a Roma il segretario di StatoUsa, John Kerry, e il premier israeliano, Benjamin Netanyahu.L'indomani lo stesso capo della diplomazia Usa vedra' a Londra il negoziatore palestinese Saeb Erakat e il segretario generaledella Lega araba, Nabil al-Arabi. Quando la Giordania aveva fatto circolare per la primavolta la bozza di risoluzione, gli Usa aveva espresso criticheal fatto che indicasse la scadenza del novembre 2016 per ilritiro israeliano dalla Cisgiordania. Tuttavia, qualoraopponesse il veto alla risoluzione, Washington rischia diappannare in modo forse definitivo il suo ruolo di mediatorenel negoziato di pace. Israele ha gia' escluso la possibilita' di un ritiro entrodue anni da Cisgiordania e Gerusalemme est: questo porterebbe"gli estremisti islamici alla periferia di Tel Aviov e nelcuore di Gerusalemme", ha avvertito Netanyahu, atteso daelezioni anticipate in patria a febbraio.Colloqui telefonici di Mogherini con Kerry e Abu MazenL'Alto rappresentante per la politica estera dell'Ue, FedericaMogherini, ha parlato al telefono con il segretario di StatoUsa, John Kerry, e con il presidente dell'Anp, Abu Mazen, perdiscutere del processo di pace in Medio Oriente. Lo ha riferitolei stessa in un tweet. (AGI) .