M. O.: Netanyahu a Roma avverte Kerry, "non cederemo ai diktat"

(AGI) - Il Cairo,15 dic. - La delegazione israeliana in visitaa Roma al seguito del premier Benjamin Netanyahu si aspetta chegli Stati Uniti "restino fedeli alle proprie politiche di lungocorso" e pongano il veto sulla risoluzione del Consiglio disicurezza dell'Onu che verra' presentata da giordani epalestinesi per indurre Israele al ritiro entro i confini del1967 nel giro di due anni. Lo riferisce il quotidiano "Haaretz"a poche ore dall'incontro di Netanyahu a Roma con il segretariodi Stato Usa, John Kerry. Il capo della diplomazia Usa sirechera' domani a Londra per incontrare inoltre

(AGI) - Il Cairo,15 dic. - La delegazione israeliana in visitaa Roma al seguito del premier Benjamin Netanyahu si aspetta chegli Stati Uniti "restino fedeli alle proprie politiche di lungocorso" e pongano il veto sulla risoluzione del Consiglio disicurezza dell'Onu che verra' presentata da giordani epalestinesi per indurre Israele al ritiro entro i confini del1967 nel giro di due anni. Lo riferisce il quotidiano "Haaretz"a poche ore dall'incontro di Netanyahu a Roma con il segretariodi Stato Usa, John Kerry. Il capo della diplomazia Usa sirechera' domani a Londra per incontrare inoltre una delegazionepalestinese guidata dal capo negoziatore Saeb Erekat. Nellacapitale britannica, Kerry vedra' anche alcuni ministri degliEsteri dei Paesi arabi, i quali cercheranno di spingere gliStati Uniti a non esercitare il diritto di veto sullarisoluzione del Consiglio di sicurezza. Domenica, in Israele,Netanyahu ha dichiarato che non ci sono dubbi sul fatto che ildocumento sara' respinto. "Si tratta di un tentativo dicostringerci a ritirarci all'interno dei confini del 1967 entrodue anni. Questo porterebbe gli estremisti islamici aisobborghi di Tel Aviv e nel cuore di Gerusalemme. Non lopermetteremo. Facciamo in modo che non ci siano dubbi:l'iniziativa sara' respinta", ha dichiarato il capo del governoisraeliano. .