M. O.: Israele si blinda per Yom Kippur, rafforzata sicurezza

(AGI) - Gerusalemme, 21 set. - Israele si blinda in vista dellafestivita' ebraica dello Yom Kippur, seguita dalla ricorrenzaislamica dell'Eid al-Adha. Gli appuntamenti arrivano mentre latensione e' ancora alta dopo gli scontri a Gerusalemme. Dallamezzanotte di martedi', per 24 ore, verra' imposto un bloccogenerale ai movimenti verso Israele dalla Cisgiordania e aivalichi con Gaza. Una misura tradizionalmente applicata cherestera' in vigore "in accordo con la valutazione dellasituazione", hanno fatto sapere le autorita' militari, comeriferisce la stampa locale. Sono migliaia gli ebrei attesi al Muro del Pianto inoccasione dello Yom Kippur,

(AGI) - Gerusalemme, 21 set. - Israele si blinda in vista dellafestivita' ebraica dello Yom Kippur, seguita dalla ricorrenzaislamica dell'Eid al-Adha. Gli appuntamenti arrivano mentre latensione e' ancora alta dopo gli scontri a Gerusalemme. Dallamezzanotte di martedi', per 24 ore, verra' imposto un bloccogenerale ai movimenti verso Israele dalla Cisgiordania e aivalichi con Gaza. Una misura tradizionalmente applicata cherestera' in vigore "in accordo con la valutazione dellasituazione", hanno fatto sapere le autorita' militari, comeriferisce la stampa locale. Sono migliaia gli ebrei attesi al Muro del Pianto inoccasione dello Yom Kippur, solenne ricorrenza religiosa checelebra il giorno dell'espiazione. Check point e restrizionialla circolazione delle auto intorno alla Citta' Vecchiaentreranno in vigore gia' da stasera. Per i musulmani, invece,la festa comincera' mercoledi' sera e continuera' fino adomenica. In quei giorni, l'accesso alla Spianata delle Moscheesara' concesso sono ai fedeli islamici. La settimana scorsa, in coincidenza con la festa di RoshHashanah, il capodanno ebraico, si sono registrati giorni dialtissima tensione sulla Spianata delle Moschee, epicentro diviolenti scontri tra soldati israeliani e giovani palestinesi,con lancio di pietre e molotov ai quali i militari hannorisposto con lacrimogeni, granate assordanti e una raffica diarresti. A far scoppiare la scintilla, l'aumento di visite diebrei nel luogo sacro musulmano, per i palestinesi preludio aun cambiamento nello status quo. A nulla sono valse leassicurazioni di Israele sul mantenimento della situazioneattuale, con la gestione affidata alla fondazione islamicaWafq. I fedeli ebrei possono accedere alla Spianata delleMoschee ma non possono pregare, nonostante le ripetuterichieste e provocazioni che arrivano dai movimentiultraortodossi. (AGI).