M. 0.: l'Intifada dei coltelli, 4 nuovi attacchi a israeliani

(AGI) - Gerusalemme, 8 ott. - Continua l'ondata di attacchi intutto Israele, dove la tensione e' altissima: sette leaggressioni in due giorni, con 'lupi solitari' palestinesiarmati di coltello che colpiscono i passanti. Il primo a caderesotto i colpi stamane e' stato uno studente 25enneultraortodosso, accoltellato al petto mentre camminava aGerusalemme Est. L'aggressore, il 19enne Subhi Abu Khalifah,dopo averlo ferito gravemente, si e' allontanato ma e' statointercettato e bloccato dalle forze di polizia. Qualche oredopo c'e' stato un attacco all'ingresso occidentale di KiryatArba, insediamento ebraico alle porte di Hebron, dove un

(AGI) - Gerusalemme, 8 ott. - Continua l'ondata di attacchi intutto Israele, dove la tensione e' altissima: sette leaggressioni in due giorni, con 'lupi solitari' palestinesiarmati di coltello che colpiscono i passanti. Il primo a caderesotto i colpi stamane e' stato uno studente 25enneultraortodosso, accoltellato al petto mentre camminava aGerusalemme Est. L'aggressore, il 19enne Subhi Abu Khalifah,dopo averlo ferito gravemente, si e' allontanato ma e' statointercettato e bloccato dalle forze di polizia. Qualche oredopo c'e' stato un attacco all'ingresso occidentale di KiryatArba, insediamento ebraico alle porte di Hebron, dove un altro25enne e' stato gravemente ferito. A Tel Aviv, una giovane soldatessa, insieme ad altri trepassanti, e' stata colpita con un cacciavite di fronte alquartier generale delle forze armate a Tel Aviv da un giovane,Thaer Abu Ghazaleh, che e' stato poi ucciso da un militare. Inserata, ad Afula, nel nord d'Israele, un arabo e' stato fermatodopo aver aggredito un soldato israeliano, colpito due volte alpetto. Scontri sono scoppiati nel quartiere di Shuafat aGerusalemme Est tra l'esercito israeliano e giovanipalestinesi, decisi a impedire la perquisizione dell'abitazionedel responsabile dell'aggressione della mattina contro lostudente ultraortodosso. Un giovane palestinese, il 20enneWissam Faraj, e' stato ucciso. Il governo israeliano sembraspiazzato: reagira' con fermezza a "un'ondata di terrorismo"non organizzato ma non esiste una "soluzione magica", ha dettoil premier Benjamin Netanyahu, commentando la successione diaccoltellamenti messi in atto tra ieri e oggi nel paese. DaRamallah, il presidente dell'Anp, Abu Mazen, ha assicurato,"siamo ancora un popolo pacifico", "noi non stiamo attaccandonessuno e non vogliamo che altri ci attacchino". "Non vogliamoneanche che loro (ebrei) accedano alla moschea di al-Aqsa" e"chiediamo al governo israeliano di stare lontano dai nostriluoghi sacri", ha aggiunto il leader palestinese, riferendosiall'origine delle recenti tensioni, con gli scontri avvenutipoche settimane fa sulla Spianata delle Moschee, in occasionedelle festivita' religiose. Proprio nel tentativo di gettareacqua sul fuoco, il premier israeliano, Benjamin Netanyahu,aveva vietato a ministri e deputati di recarsi sulla Spianata,terzo luogo sacro dell'Islam ma sacro anche per gli ebrei comeMonte del Tempio, al centro di visite provocatorie che hannoinasprito gli animi. Di fronte all'impennata di attacchi, la polizia ha postodei metal detector intorno ai varchi e alle strade della Citta'Vecchia a Gerusalemme. Stamane il sindaco, Nir Barkat, avevaincoraggiato ufficialmente i residenti "con il porto d'armi agirare armati per aumentare la sicurezza", sottolineando chelui stesso avrebbe dato "l'esempio". L'accesso alla Spianatadelle moschee sara' vietato agli uomini con meno di 50 anni dieta'. Gia' ieri c'erano stati 3 attacchi in tutto il Paese, a Gerusalemme, dove una 18enne palestinese aveva accoltellatoalla schiena un ebreo nella Citta' Vecchia, e a Kiryat Gat, nelsud d'Israele, dove un soldato era stato ferito da undiciannovenne mentre in serata, nei pressi di un centrocommerciale a Petah Tikva, a nord-est di Tel Aviv, un 30enne diHebron era stato neutralizzato dopo aver accoltellato diversipassanti. (AGI)