Londra, in 200 si contendono il grattacielo Gherkin

(AGI) - Londra, 25 ago. - Si riscalda la battaglia attorno algrattacielo Gherkin, nel cuore della City di Londra, riporta ilFinancial Times. Secondo il quotidiano economico, l'iconicoedificio progettato da Norman Foster e chiamato dagli italiani"il cetriolone", sarebbe nelle mire finora di oltre 200potenziali acquirenti, e il vincitore della gara peraccaparrarsi uno dei simboli della Londra contemporanea dovra'sborsare oltre 650 milioni di sterline, circa 800 milioni dieuro. Sempre secondo il Financial Times, l'agenzia Savills andDeloitte Real Estate, che ha ricevuto l'incarico per la venditadel grattacielo, ha finora ricevuto circa 200 manifestazioni

(AGI) - Londra, 25 ago. - Si riscalda la battaglia attorno algrattacielo Gherkin, nel cuore della City di Londra, riporta ilFinancial Times. Secondo il quotidiano economico, l'iconicoedificio progettato da Norman Foster e chiamato dagli italiani"il cetriolone", sarebbe nelle mire finora di oltre 200potenziali acquirenti, e il vincitore della gara peraccaparrarsi uno dei simboli della Londra contemporanea dovra'sborsare oltre 650 milioni di sterline, circa 800 milioni dieuro. Sempre secondo il Financial Times, l'agenzia Savills andDeloitte Real Estate, che ha ricevuto l'incarico per la venditadel grattacielo, ha finora ricevuto circa 200 manifestazioni diinteresse. A luglio era circolata la notizia, poi smentita, che ilGherkin sarebbe stato comprato da un fondo cinese, ma ora aquanto pare i giochi sono di nuovo aperti. Il Gherkin era gia'passato di mano nel 2006 quando Swiss Re, colosso delleassicurazioni, lo aveva venduto per 600 milioni di sterlinealla banca di investimenti Evans Randall e al gruppo tedescoIVG, al momento comproprietari dell'edificio. Secondo ilquotidiano economico, dei 200 potenziali acquirenti il 40%proviene dall'Asia, il 20% dagli Stati Uniti e il 15% dal MedioOriente. (AGI).